Novità

pubblicato il 2 dicembre 2011

Pirelli: lo Scorpion Rally nelle misure 110/80-19 e 150/70-17

Ora anche le maxi-enduro... possono andare nel deserto!

Pirelli: lo Scorpion Rally nelle misure 110/80-19 e 150/70-17

Il successo delle maxi-enduro ha portato Pirelli a sviluppare lo pneumatico Scorpion Rally nelle misure di 150/70-17 per il posteriore e 110/80-19 per l’anteriore, studiate ad hoc proprio per questo tipo di moto di grossa cilindrata, come la BMW R 1200 GS e la Yamaha Super Ténéré, bicilindriche che oltre ad essere la tipologia di veicolo preferita dai mototuristi, mantengono nel loro DNA una forte propensione all’off–road.

Le nuove misure dello Scorpion Rally sono state progettate per garantire ottime performance in off-road, intese come maggior trazione, resistenza allo strappo e minor consumo dei tasselli, grazie all’esperienza acquisita da Pirelli in ambito racing con le misure 90/90–21 e 140/80–18. Tuttavia, i deserti africani sono lontani dalle nostre città e per raggiungerli bisogna spesso mettere in conto dei lunghi trasferimenti su strade asfaltate, per questo le nuove misure dello Scorpion Rally sono state progettate per offrire anche un elevato chilometraggio e ottima stabilità su strada, anche alle alte velocità ed a pieno carico. Inoltre lo pneumatico posteriore può vantare maggiore trazione mentre l’anteriore è capace di trasmettere maggiore feeling e sicurezza al pilota.

SIMILI A QUELLE DI HELDER RODRIGUEZ
Per assicurare anche alle grandi enduro le stesse performance che hanno portato lo Scorpion Rally alla vittoria della Dakar nel 2009 e, solo qualche settimana fa, alla conquista del Titolo Mondiale Cross Country Rally 2011 con il pilota portoghese Helder Rodriguez, il battistrada per la nuova misura anteriore 110/80-19 mantiene la stessa disposizione 4-5-4 dei tasselli con prisma centrale.

L’altezza dei tasselli di 7,7 mm è stata volutamente scelta per ottimizzare la maneggevolezza, la stabilità direzionale su sabbia e terreni morbidi, e per incrementarne la durata. La misura posteriore 150/70–17 presenta invece dei tasselli più larghi con lunghi ponti trasversali disegnati per offrire maggiore trazione su terreni morbidi e per ridurre l’effetto scivolamento, aiutando così il motociclista ad avere la giusta confidenza in piega.

Lo sviluppo della struttura ha avuto come focus primario quello di offrire al motociclista stabilità alle alte velocità, feeling e sicurezza, specialmente nei lunghi viaggi su strada e autostrada. La stabilità alle alte velocità è stata ottenuta grazie all’impiego di una carcassa con corde di tela di spessore elevato disposte con la giusta angolazione così da offrire maggiore rigidità laterale che aiuta a contrastare le vibrazioni spesso comuni alle grandi moto da enduro quando viaggiano a velocità elevate.

Queste caratteristiche strutturali della tela della carcassa garantiscono anche una rigidità verticale che, insieme all’utilizzo di elementi di rinforzo al tallone dello pneumatico, offrono equilibrio tra la carcassa e il battistrada che di per sé è più morbido grazie ai tasselli. Tutto questo ha come risultato uno pneumatico dal comportamento bilanciato e prevedibile in grado di offrire comfort anche su asfalto pur proponendo un battistrada tassellato.

Le due nuove misure dello Scorpion Rally presentano inoltre una innovativa mescola, sviluppata prestando particolare attenzione alla natura bivalente di utilizzo di questo pneumatico. Nell’utilizzo off road, la mescola è altamente resistente alla rottura, prevenendo tagli e strappi che diventerebbero ancora più pericolosi nella guida su asfalto. Un grande sforzo è stato compiuto anche per quanto riguarda il chilometraggio: lo pneumatico ora ha una durata maggiore, e il cedimento è più regolare.

Autore: Redazione

Tag: Novità , bicilindriche , 1000 , enduro , gomme , fuoristrada


Top