Novità

pubblicato il 1 dicembre 2011

Beta Boano Enduro Factory 2012

30 moto pronto gara su base Beta RR

Beta Boano Enduro Factory 2012
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta Boano Enduro Factory 2012 - anteprima 1
  • Beta Boano Enduro Factory 2012 - anteprima 2
  • Beta Boano Enduro Factory 2012 - anteprima 3
  • Beta Boano Enduro Factory 2012 - anteprima 4
  • Beta Boano Enduro Factory 2012 - anteprima 5
  • Beta Boano Enduro Factory 2012 - anteprima 6

Su pista, come per l’enduro, non esistono limiti alla fantasia della preparazione. C’è a chi piace aggiungere una "special part" di volta in volta, chi invece compra tutto in solo momento e crea una moto carica di accessori come un albero di Natale, e chi infine, compra la moto già allestita.

Dell’ultima categoria fa parte chi acquisterà la Beta Boano Enduro Factory 2012, una moto allestita per affrontare senza problemi una stagione di enduro regionale o nazionale. Parliamo naturalmente di enduro, e delle Beta RR modificate per sostenere le gare senza problemi.

Il preparatore di Caraglio (CN), ha cercato con questo kit di offrire una moto che dia sin da subito il 100% del proprio potenziale. Curate e assemblate direttamente dal Reparto Corse, saranno appena 30 e vanteranno un equipaggiamento da "prima della classe". Per queste moto infatti, è stato provato e scelto solo il miglior materiale (sono stati costruiti anche dei particolari dedicati).

Iniziamo dalle parti più importanti, le sospensioni: al posteriore troviamo un ammortizzatore Ohlins TTX 44 MKII 2012 (sarà montato con la molla corretta per il peso del cliente), mentre all’anteriore, ci sono delle TTX CARTRIDGE (sempre materiale Ohlins) inserite nei foderi delle Sachs originali ed entrambe con taratura testata da Jarno Boano.

Lo scarico è un Leovince Full Titanium Replica Boano, che migliora prestazioni e "voce" della RR. Per proteggere il propulsore, è previsto un paramotore in kevlar/carbonio, rinforzato per una maggiore protezione da sassi e quant’altro. Il pedale del freno è in Ergal ricavato dal pieno, più resistente di quello di serie.

L’impianto elettrico è semplificato, ed i tappi del motore sono sempre in Ergal, di colore rosso. A protezione di leve al manubrio e delle mani del pilota, vi sono i paramani Racetech, e della stessa azienda fanno parte anche le manopole. Sempre in tema protezioni, troviamo quella al manubrio (Magura), e quella dell’attuatore della frizione sul carter motore.

Importantissima modifica, invece, è ilkit elettroventola, in modo da scongiurare eventuali eccessi della temperatura del liquido radiatore in condizioni estreme. Le pedane sono maggiorate e sono naturalmente in Ergal. La corona, da 50 denti, è griffata Superprox, e per finire, le moto sono dotate di contaore Trailtech per avere sempre tutto sotto controllo, dai cambi olio… al cambio pistone.

Boano assicura che ogni moto verrà montata e curata secondo le esigenze del suo futuro pilota, con la possibilità di una personalizzazione. Il valore delle parti acquistate singolarmente, secondo il preparatore, è di circa 5.000 euro, ma ovviamente comprare l’intera moto conviene. Se le RR originali costano di listino 8.750 euro, le Factory vengono 10.990 euro (va aggiunta l’immatricolazione). Inoltre, a "supporto" di queste moto, è stata creata la Riders Parts Support Card. Questa card permette di avere uno sconto del 20% sui ricambi del sito del concessionario, più il diritto di accesso alle promozioni del sito.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , monocilindriche , enduro , tuning , fuoristrada


Top