Novità

pubblicato il 24 novembre 2011

KTM 990 Super Duke R 2012

La R di Mattighofen diventa biposto

KTM 990 Super Duke R 2012
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM Super Duke R - anteprima 1
  • KTM Super Duke R - anteprima 2
  • KTM Super Duke R - anteprima 3
  • KTM Super Duke R - anteprima 4
  • KTM Super Duke R - anteprima 5
  • KTM Super Duke R - anteprima 6

La famiglia di moto KTM per il 2012 ha visto delle interessanti evoluzioni distribuite un po’ su tutta la gamma. Guardando più da vicino il listino della casa di Mattighofen 2012 emerge un dato importante: le stagioni a venire prevedono un generale accorpamento di versioni all’interno delle famiglie di prodotto, in modo da ottimizzare sui costi di produzione e semplificare la gamma.

Tra le novità 2012, quindi, troviamo un dato importante per la Super Duke, la bicilindrica nuda top di gamma KTM. Nella prossima stagione non ci saranno più due modelli in gamma, divisi tra loro da 12 cavalli e un equipaggiamento differente, bensì uno solo.
Come già accaduto nel 2011 con la RC8 R, anche la Super Duke R del prossimo anno è un modello che si posiziona a metà tra la versione base del 2011 e la R monoposto.

V2 DA 125 CV E SELLA BIPOSTO
Il motore rimane il ben noto bicilindrico a V di 75°, che in questa edizione è stato ulteriormente affinato ed eroga ora la potenza di 125 CV pressoché a metà strada tra i 120 CV del precedente modello base e i 132 CV della strepitosa R monoposto. L’iniezione elettronica è sempre fornita dalla Keihin e lo scarico sottosella è omologato Euro 3.
La ciclistica della Super Duke R rimane la medesima del precedente modello, improntata sul noto telaio a traliccio in acciaio verniciato arancione e su sospensioni WP completamente regolabili. La forcella, vale la pena ricordarlo, è montata su piastre finemente lavorate alla fresa e ha steli rovesciati da 48 mm e riporto superficiale al TiAlN, il quale si ritrova anche sullo stelo dell’ammortizzatore posteriore. E’ presente poi un ammortizzatore di sterzo, sempre WP, completamente regolabile.
Tutto il resto dell’allestimento rimane uguale a quello della versione R 2011 fatto salvo il… codone. Sì perché KTM, nell’unificare i modelli, ha convenientemente deciso di tenere in listino una sola moto biposto, per la gioia di chi voleva la KTM nuda di più alte prestazioni ma non la sceglieva per via della sella monoposto (peraltro dura come una tavola di legno N.d.R.)
La grafica, invece, rimane la stessa della Super Duke R modello 2011.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , bicilindriche , 1000 , naked , eicma 2011


Top