Novità

pubblicato il 22 novembre 2011

Kymco Xciting 400 2012

Lo scooter sportivo secondo Kymco

Kymco Xciting 400 2012
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kymco Xciting 400 2012 - anteprima 1
  • Kymco Xciting 400 2012 - anteprima 2
  • Kymco Xciting 400 2012 - anteprima 3
  • Kymco Xciting 400 2012 - anteprima 4
  • Kymco Xciting 400 2012 - anteprima 5
  • Kymco Xciting 400 2012 - anteprima 6

Sono diverse le novità che Kymco ha mostrato a EICMA 2011. La novità più importante è però sicuramente l’Xciting 400, un maxi-scooter sviluppato e realizzato appositamente per le città europee. I tecnici hanno cercato di offrire un prodotto prettamente sportivo, senza però rinunciare a quelle comodità di tutti i giorni che uno scooter cittadino deve avere.

Vi è una nuova motorizzazione, un monocilindrico da 400cc a 4 Tempi e ad iniezione elettronica che da il via ad una innovativa generazione di motore Kymco: la G5 SC. La potenza è di poco più di 35 CV a 7.000 giri/min e la coppia è di 37 Nm a 6.000 giri/min. La sigla SC sta per "supercharged": questo motore ha una fluidodinamica interna particolarmente curata che secondo gli ingegneri taiwanesi crea una "sovralimentazione naturale". Le quattro valvole sono mosse da un albero a camme mediante l’interposizione di bilancieri con cuscinetti ad aghi come i motori G5. Per ridurre al massimo le vibrazioni poi, vi è un contralbero di bilanciatura.

Anche il telaio è stato oggetto delle cure dei tecnici. E’ completamente ridisegnato rispetto ai predecessori, ma naturalmente conserva le caratteristiche base quali la struttura con tunnel di rinforzo. Le ruote sono da 15" davanti e da 14" pollici dietro. A "frenare" l’Xciting 400, una coppia di dischi all’anteriore ed un disco singolo al posteriore. Da notare la pinza anteriore, radiale. In optional è disponibile anche l’ABS.

A livello di design il family feeling rispetto alle versioni precedenti è stato mantenuto, ma i designer hanno comunque messo mano all’estetica dell’Xciting 400. All’anteriore troviamo un doppio proiettore con luci di posizione a led, ed al posteriore, per la prima volta sugli scooter, un gruppo faro dotato di tubi luce. Il vano sottosella può ospitare un casco integrale o una valigetta ventiquattro ore, ed è dotato di un’illuminazione a led. Sarà commercializzato nel 2012 ed il prezzo è ancora da definire.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kymko a EICMA 2011 - anteprima 1
  • Kymko a EICMA 2011 - anteprima 2
  • Kymko a EICMA 2011 - anteprima 3
  • Kymko a EICMA 2011 - anteprima 4
  • Kymko a EICMA 2011 - anteprima 5
  • Kymko a EICMA 2011 - anteprima 6

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , monocilindriche , scooter , saloni , eicma 2011


Top