Novità

pubblicato il 16 novembre 2011

Italjet a EICMA 2011

Arrivano delle enduro e dei supermotard per i più giovani!

Italjet a EICMA 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Italjet a EICMA 2011 - Enduro e Supermotard - anteprima 1
  • Italjet a EICMA 2011 - Enduro e Supermotard - anteprima 2
  • Italjet a EICMA 2011 - Enduro e Supermotard - anteprima 3
  • Italjet a EICMA 2011 - Enduro e Supermotard - anteprima 4

Italjet, forte di una lunga esperienza (nacque nel 1956), ha presentato a EICMA 2011 una nuova linea di Enduro e Supermotard di piccola cilindrata, oltre che dei classici rivisti quali il Velocifero in versione elettrica ed il Dragster.

ENDURO E SUPERMOTARD
Il nuovo corso annunciato dalla Casa bolognese si sta rapidamente concretizzando con la presentazione dei fuoristrada. Il percorso prende il via con una Enduro ed una Supermotard di piccola cilindrata. Arriveranno nel prossimo mese di marzo sul mercato internazionale questi due nuovi modelli che sono naturalmente destinati ad un pubblico giovane. Due le motorizzazioni, un 50cc a 2T ed un 125 cc 4T. Tutti e due i motori hanno raffreddamento a liquido, e l’ottavo di litro sviluppa 14,4 CV a 14.000 giri/min. Il monocilindrico è poi alimentato da un carburatore Mikuni da 30 mm di diametro.

Il telaio è un doppio perimetrale in acciaio, che "lavora" in simbiosi con una forcella con steli da 41 mm di diametro all’anteriore, mentre al posteriore vi è un monoammortizzatore con la regolazione del precarico. Il peso è di 119 Kg.

UNO SGUARDO AL… FUTURO
Italjet sta anche guardando al futuro, ma senza dimenticare il passato. Saranno infatti portati avanti due progetti: l’@Velocifero ed il Dragster. Il primo, famosissimo all’inizio degli anni ’90, aprì le porte ad Italjet grazie al suo look old style. Ora arriva la versione elettrica, senza però dimenticare la storia del modello, almeno nel design.
Freno a disco e cerchi in alluminio sono le prime delle novità tecniche. Il frontale vede sostituito al doppio faro, un unico punto luce che sottolinea la rievocazione al retrò. Il faro posteriore è invece rimasto il medesimo. Altre novità sono costituite dal porta pacchi in alluminio, la sella cucita a mano, una presa accendisigari posta nel vano sotto sella per la ricarica del telefonino e le pedaline a scomparsa (passeggero). Il contachilometri, di nuova generazione, racchiude in un piccolo ingombro tutte le funzioni principali di controllo del veicolo.

DRAGSTER
Un altro "mito" Italjet, è il Dragster, uno scooter nato nel lontano 1995. Il concept del nuovo Dragster dà continuità al suo predecessore mostrando un look al passo coi tempi, ed offre una linea essenziale ed inconfondibile. Ogni particolare è studiato per il massimo effetto visivo: il frontale squadrato ed essenziale, il faro stretto e basso, il controscudo stretto e rigorosamente nero opaco, il telaio a traliccio e la sospensione ipertecnologica rendono il Dragster unico.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Italjet a EICMA 2011 - Dragster - anteprima 1
  • Italjet a EICMA 2011 - Dragster - anteprima 2
  • Italjet a EICMA 2011 - Dragster - anteprima 3
  • Italjet a EICMA 2011 - Dragster - anteprima 4
  • Italjet a EICMA 2011 - Dragster - anteprima 5
  • Italjet a EICMA 2011 - Dragster - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Italjet a EICMA 2011 - Velocifero elettrico - anteprima 1
  • Italjet a EICMA 2011 - Velocifero elettrico - anteprima 2
  • Italjet a EICMA 2011 - Velocifero elettrico - anteprima 3
  • Italjet a EICMA 2011 - Velocifero elettrico - anteprima 4

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , monocilindriche , enduro , scooter , supermoto , concept , emissioni zero , moto elettriche , eicma 2011


Top