Attualità e Mercato

pubblicato il 16 novembre 2011

Multe: fai ricorso? Occhio alla batosta finale

Di recente, un guidatore condannato a oltre 1.000 euro di spese legali

Multe: fai ricorso? Occhio alla batosta finale

Un guidatore, multato nel 2006 dalla polizia di Massa (Toscana), fa ricorso al Giudice di pace e vince. Partita finita? Manco per idea. Il Comune di Massa non ci sta e si appella in Tribunale nel 2007, ma anche in questo caso il sanzionato stravince. A questo punto, visto che già sono rari i controricorsi in Tribunale, la questione dovrebbe essere definitivamente risolta. E invece il Comune va dritto in dritto in Cassazione. Qui l’Ente locale vince e il guidatore subisce una batosta tremenda. State a sentire più in basso.

Non ci soffermiamo la disquisizione legale: il verbale riguardava una pistola laser (telelaser) che colpisce da lontano il veicolo, dando la multa per eccesso di velocità. Il dispositivo può non rilasciare foto né scontrino della targa. Faccenda discutibilissima, che ora non ci interessa. Preme piuttosto capire in che guai rischia di cacciarsi un povero motociclista o automobilista che ricorre contro una multa, a prescindere dalla legittimità della sanzione.

Dunque, la Cassazione (sentenza depositata l’8 novembre scorso) accoglie il ricorso del Comune. Quindi, non rimanda la questione né al Giudice di pace né al Tribunale. E condanna la parte (il cittadino) a pagare oltre 1.100 euro di spese. Nel calderone, spese di giudizio di primo e secondo e terzo grado, onorari, parcelle. Più Iva del 21%. La Corte non ha fatto nient’altro che applicare la legge, seguendo un precedente orientamento. Tuttavia, lascia attoniti che un guidatore debba essere esposto a una legnata del genere. I Comuni - tutti - lo sanno bene; e di tanto in tanto utilizzano quest’arma. Occhio: se non siete più che certi della illegittimità della multa, pensateci dieci volte prima di fare ricorso e prima di battagliare giuridicamente con gli Ente locali, peraltro sostenuti da uno squadrone specializzato di avvocati.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , curiosità , codice della strada , autovelox , multe


Top