Novità

pubblicato il 15 novembre 2011

Beta a EICMA 2011

Evoluzione continua per l'azienda toscana

Beta a EICMA 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta a EICMA 2011 - Linea EVO 2 e 4T - anteprima 1
  • Beta a EICMA 2011 - Linea EVO 2 e 4T - anteprima 2
  • Beta a EICMA 2011 - Linea EVO 2 e 4T - anteprima 3
  • Beta a EICMA 2011 - Linea EVO 2 e 4T - anteprima 4
  • Beta a EICMA 2011 - Linea EVO 2 e 4T - anteprima 5
  • Beta a EICMA 2011 - Linea EVO 2 e 4T - anteprima 6

Beta era naturalmente presente a EICMA 2011, dove ha mostrato la gamma 2012. Sono stato esposte le nuove enduro, le RR 4T (che abbiamo già provato), le nuovissime RR Cross Country, le trial EVO, sia a 2 che a 4Tempi ed i "cinquantini", proposti in diverse versioni.

RR ENDURO
Moto apprezzatissime dagli amatori per il loro essere intuitive, le Beta RR4T (le motorizzazioni sono la 350, 400 e 498), 100% italiane, sono per il 2012 alla loro terza generazione, e per il prossimo anno ricevono diversi aggiornamenti per migliorarsi ulteriormente. Parliamo della 350RR, iniziando dal motore, per arrivare poi alla ciclistica.

Il contralbero riceve un nuovo cuscinetto a rulli per migliorare l’affidabilità (è tre volte più duraturo), e la testa ha diverse novità: il ponte dell’albero a camme è stato rinforzato per una maggiore rigidezza che va a ridurre la deformazione dell’albero a camme quando è sotto sforzo, andando così a migliorarne il funzionamento e rendendone la distribuzione più precisa. Gli scodellini delle valvole sono rinforzati, e c’è un nuovo tensionatore della catena di distribuzione dotato di un meccanismo di ritegno diverso, in modo da ridurre i giochi residui ed il rumore a freddo. Il pattino catena è nuovo, ed è dotato di un inserto in metallo, particolare che lo rende più robusto alle alte temperature e sotto stress, oltre a garantire un funzionamento più preciso della distribuzione agli alti regimi. Vi è poi un getto addizionale di olio sulla catena di distribuzione per aumentarne la lubrificazione, migliorare il funzionamento del pattino catena e ridurre le perdite per attrito.

La frizione ha l’ingranaggio della primaria rinforzato (la più elevata rigidezza riduce i movimenti assiali della campana frizione assicurando vantaggi in termini di precisione al comando e stabilità di funzionamento sotto stress) e ha nuove molle. Il materiale è di alta qualità per resistere alle elevate temperature, e le tolleranze sono state ridotte al minimo per un sensibile aumento della forza di azionamento. Il cambio ha ora scanalature dal nuovo disegno sul desmodromico del cambio stesso, per un funzionamento più morbido.
La lubrificazione vede un nuovo tappo dello scarico dell’olio a testa esagonale per facilitare le operazioni di manutenzione, mentre il silenziatore di scarico ha un design diverso, più filante ed integrato con lo stile della moto, oltre che assicurare delle performance più alte (incremento di prestazioni su tutto l’arco di utilizzo). Lo scarico inoltre, rispetta la normativa fonometrica FIM/2Metremax.

Veniamo ora alla ciclistica. Abbiamo una nuova forcella, Sachs USD, con diametro da 48 mm. Questa è la novità della ciclistica 2012. Grazie al sistema TFX – TwinFlux Technology, sviluppato in esclusiva da Sachs per Beta, la nuova forcella permette di trasmette un'immediata sensazione di leggerezza e dinamicità. Il sistema pompante ha i pistoni di compressione ed estensione a diametro differenziato (maggiore quello in compressione, minore quello in estensione), particolare che permette di migliorare il bilanciamento del flusso d’olio all’interno degli steli e che rende l’avantreno capace di incassare le asperità senza scomporsi. Le molle offrono un K di 0,48, garantiscono maggior sostegno, cosa che si traduce in un freno in compressione superiore. Da non sottovalutare, un miglioramento della scorrevolezza di funzionamento. Gli anelli di tenuta dei paraoli e dei parapolvere sono SKF, e tramite una speciale mescola autolubrificante riducono l’effetto stick-slip. Non manca una nuova piastra dedicata, più rigida.

E’ stato rivisto anche il telaio, con tubi culla dal diametro di 28 mm (anziché 25 mm, e riguarda l’intera gamma) che incrementano la rigidità e la robustezza (la moto è più precisa). Nuovi anche i dischi freno, con profilo ottimizzato per migliori prestazioni in condizioni d’uso gravoso. Il comando frizione (Brembo), è nuovo. Per finire, un particolare estetico, la mascherina portafaro anteriore ed il supporto parafango, rivisti nel design.

RR CROSS COUNTRY
Le RR Cross Country nascono per tutti coloro che partecipano alle gare… da Cross Country, competizioni dove targa e fanali non servono, visto che si corre "al chiuso". Beta "ritorna" dunque al cross amatoriale con delle moto facili e non certo esasperate come quelle del mondiale MX. Gli affinamenti sono diversi, ed è disponibile la sola versione con motore da 450cc, dotata di avviamento elettrico, e che sarà disponibile anche con un kit per trasformare la moto in Enduro.

Per quanto riguarda la ciclistica abbiamo una nuova forcella Marzocchi USD dal diametro di 48 mm a cartuccia chiusa e con una taratura specifica per l’utilizzo nel Cross Country, e molla K 4,8. L’ammortizzatore posteriore ha una taratura dedicata, molla K 4,8 e serbatoio del gas maggiorato per offrire una maggior raffreddamento e quindi stabilità di prestazioni. Il telaio, nuovo, è rinforzato nei punti di maggior sollecitazione e alleggerito dove consentito, mentre il link della sospensione posteriore è stato modificato per ottenere un assetto adeguato all’impiego della specialità. La sella è dunque più alta di 7mm rispetto alle versione enduro. Il cerchio posteriore è da 19" (per l’utilizzo di pneumatici specifici da Cross).

L’impianto elettrico è stato semplificato, ma comunque realizzato per tenere in considerazione il montaggio del kit che consente la trasformazione della moto in versione da Enduro. Sono naturalmente state rimosse le luci (anteriore e posteriore), le frecce, il porta targa, il catalizzatore, etc… ed è ora presente un porta numero anteriore per un look ancora più racing.

Il rapporto finale è stato accorciato per meglio adattarsi all’uso Cross Country e la catena è senza O-Ring. I tecnici hanno poi optato per l’utilizzo di un generatore che rimanga adeguato anche con l’impiego del Kit di trasformazione in Enduro e quindi consenta l’impiego di luci anteriori e posteriori. La moto sarà disponibile a marzo 2012.

EVO 2 e 4T
Ma Beta è soprattutto trial, e anche queste subiscono diverse evoluzioni e migliorie. Il propulsore a 2T cresce di cilindrata, si passa infatti da 290cc a 300cc. Da un punto di vista estetico la EVO si allinea al nuovo "family feeling" Beta, associando il telaio nero ad un brillante rosso, molto "Italian Style". Donato Miglio, responsabile Beta Factory Trial Team, commenta così la nuova EVO: "Il nuovo motore 300cc è probabilmente la più grande evoluzione fatta sulla EVO dalla sua nascita. Si tratta di un motore interamente nuovo, del tutto simile a quello portato in gara nell’ultimo anno dai piloti ufficiali, molto progressivo ma nello stesso tempo potente e con una grande riserva di coppia. Crediamo di aver reso disponibili per tutti le prestazioni di una moto da altissima competizione, molto facile nell’approccio dell’amatore e nel contempo molto competitiva nell’utilizzo in gara".

E vediamolo dunque questo nuovo motore. L’intero gruppo termico è stato completamente ri-progettato portando l’alesaggio a 79mm e la cilindrata a 300cc. Il pistone è stato ri-progettato nel profilo e nella forma del cielo per migliorare le caratteristiche di combustione, ed anche il profilo della camera di combustione è stato rivisto, al fine di ottimizzare il funzionamento del motore. Le modifiche introdotte, consentono un importante incremento di coppia unito ad una maggior potenza agli alti regimi. D’altro canto la maggior potenza del motore consente anche di migliorare le prestazioni per l’uso sportivo.

I dischi frizione sono nuovi, e migliorano la trasmissione della coppia specialmente nelle marce più alte, aumentando la progressione di innesto e trasmettendo un maggior feeling quando si cerca trazione in condizioni di scarso grip. Il silenziatore è stato rivisto nella struttura interna. Il bulbo del radiatore è stato posizionato nella parte inferiore del radiatore per una maggior accuratezza e precisione di funzionamento. La camma del cambio ha spessori rivisti, per innesti delle marce più fluidi.

Vi è una nuova taratura delle sospensioni, ottimizzata per sfruttare al meglio la nuova cilindrata 300cc e migliorare ulteriormente quelle già esistenti. Il Dip luci è posizionato lateralmente, accanto all’elettroventola, particolare che riduce l’interferenza in caso di guida in posizione estrema, minori ingombri al manubrio e manutenzione facilitata in caso di sostituzione del manubrio.
L’impianto elettrico è stato modificato per un miglior layout e maggior semplificazione nel passaggio cavi. Vi è poi un nuovo colore per i foderi delle forcelle ed una nuova colorazione e nuove grafiche allineate all’immagine coordinata della gamma e allo stile "made in Italy" (le colorazioni interessano anche le EVO 250 e 300 4T). La 300cc 2T è già disponibile.

I 50CC
Per i giovanissimi, arriva una nuova gamma di 50cc che non cambia soltanto nel design, completamente rinnovato, ma anche nelle caratteristiche tecniche. Ampia e diversificata offre una serie di modelli adatti per tutte le esigenze e tutte le tasche. Sia Enduro che Supermotard, alla versione classica, preziosa e curata nelle finiture e prestazioni, vengono affiancate le versioni premium e quelle entry level. Le top di gamma RR Enduro Factory e RR Motard Track sfoggiano componentistica speciale e prestazioni al top per chi cerca un mezzo per correre o distinguersi. Furbe invece le versioni Standard, sia Enduro che Supermotard, grazie ad una componentistica più tradizionale e che saranno offerte con un rapporto qualità/prezzo molto interessante.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta a EICMA 2011 - Cross Country - anteprima 1
  • Beta a EICMA 2011 - Cross Country - anteprima 2
  • Beta a EICMA 2011 - Cross Country - anteprima 3
  • Beta a EICMA 2011 - Cross Country - anteprima 4
  • Beta a EICMA 2011 - Cross Country - anteprima 5
  • Beta a EICMA 2011 - Cross Country - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta a EICMA 2011 - Gamma 50cc - anteprima 1
  • Beta a EICMA 2011 - Gamma 50cc - anteprima 2
  • Beta a EICMA 2011 - Gamma 50cc - anteprima 3
  • Beta a EICMA 2011 - Gamma 50cc - anteprima 4
  • Beta a EICMA 2011 - Gamma 50cc - anteprima 5
  • Beta a EICMA 2011 - Gamma 50cc - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta a EICMA 2011 - anteprima 1
  • Beta a EICMA 2011 - anteprima 2
  • Beta a EICMA 2011 - anteprima 3
  • Beta a EICMA 2011 - anteprima 4
  • Beta a EICMA 2011 - anteprima 5
  • Beta a EICMA 2011 - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta RR 4T 350 - 400 - 450 - 498 2012 - anteprima 1
  • Beta RR 4T 350 - 400 - 450 - 498 2012 - anteprima 2
  • Beta RR 4T 350 - 400 - 450 - 498 2012 - anteprima 3
  • Beta RR 4T 350 - 400 - 450 - 498 2012 - anteprima 4
  • Beta RR 4T 350 - 400 - 450 - 498 2012 - anteprima 5
  • Beta RR 4T 350 - 400 - 450 - 498 2012 - anteprima 6

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , monocilindriche , enduro , saloni , cross , fuoristrada , trial , eicma 2011


Top