Attualità e Mercato

pubblicato il 11 novembre 2011

Eicma 2011: sequestrato tre ruote cinese

Una brutta copia del Piaggio MP3, sequestrato oggi dalla guardia di Finanza

Eicma 2011: sequestrato tre ruote cinese
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Sequestrato tre ruote cinese a Eicma 2011 - anteprima 1
  • Sequestrato tre ruote cinese a Eicma 2011 - anteprima 2
  • Sequestrato tre ruote cinese a Eicma 2011 - anteprima 3
  • Sequestrato tre ruote cinese a Eicma 2011 - anteprima 4

Il lupo perde il pelo ma non il vizio; passano le stagioni ma come ogni anno anche questa edizione di Eicma ha costretto la Guardia di Finanza della zona ad intervenire. Anche questa volta, e come sarebbe potuto accadere diversamente, l’azienda coinvolta è cinese. Già negli scorsi anni vennero sequestrati molti veicoli di provenienza cinese che copiavano più o meno mal celatamente altrettanti modelli europei. Stavolta è toccato al famosissimo MP3 Piaggio che è stato "scopiazzato" (anche male aggiungiamo noi), dal gruppo cinese Kaitong Motor attraverso il marchio Yiben.
Non c’è molto da stupirsi che sia stato il ben noto treruote Piaggio a cadere nei desiderata dei copioni cinesi, visto che il successo dell’MP3 è riconosciuto un po’ ovunque.

Per chiarezza e dover di cronaca riportiamo per intero il comunicato stampa emanato ora dal Gruppo Piaggio: "Piaggio informa che la Guardia di Finanza (Compagnia di Rho) ha proceduto oggi al sequestro di un modello di scooter a tre ruote denominato YB 250 ZKT, prodotto e commercializzato dal gruppo cinese Kaitong Motor con il marchio Yiben, intervenendo presso lo stand di quest’ultima all’EICMA - 69° Salone Internazionale del Motociclo in corso di svolgimento alla nuova Fiera di Milano.
La Guardia di Finanza ha rilevato infatti che il disegno del prodotto si presenta assai simile al modello comunitario relativo allo scooter "MP3" di esclusiva titolarità di Piaggio e che, come tale, può costituire contraffazione.
Piaggio coglie l’occasione per ringraziare la Guardia di Finanza per l’attività svolta a tutela dei diritti di proprietà industriale e del design delle Aziende italiane"
.

Insomma, con tutta la tecnologia di cui oggi la Cina è capace, c’è ancora il bisogno di copiare i veicoli europei?

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , scooter , curiosità , mercato , automatiche , lavoro , eicma 2011


Top