Attualità e Mercato

pubblicato il 11 novembre 2011

Bosch a EICMA 2011

Presentati i risultati sulla prima ricerca italiana sulla sicurezza delle due ruote

Bosch a EICMA 2011

L’adozione dei sistemi antibloccaggio sulle motociclette è ancora poco diffusa, ma nelle ultime stagioni stiamo assistendo ad un cambiamento di atteggiamento da parte degli utenti che, seppur in fase embrionale, fa ben pensare per il futuro. Noi stessi siamo tra i principali sostenitori dell’impiego del’ABS, grazie anche ai risultati tangibili che abbiamo riscontrato nel corso di una recente prova, cha abbiamo condotto in collaborazione con la Bosch.

IL 62% DEI MOTOCICLISTI VORREBBE L'ABS DI SERIE
All’Eicma 2011, la Bosch, azienda pioniera nel campo dell’elettronica di ausilio alla guida, ha presentato i risultati della prima indagine effettuata in Italia su quale sia la percezione dei motociclisti in merito all’ABS.
Il titolo della ricerca è proprio "I motociclisti e l’ABS: Come viene percepito, quanti lo vorrebbero, come può salvare la vita".
La ricerca, condotta da Bosch e CSM International si è basata su un campione di 450 motociclisti, e dimostra la soddisfazione del 96% di chi possiede l'ABS sulla propria moto e l'84% di chi l'ha provato su un'altra moto. L'età media degli intervistati è di 41 anni con un'esperienza alla guida di 15 anni e una percorrenza annua media di 7.000 Km.
Fra gli intervistati, selezionati in base alle differenti moto guidate, sportive, naked/base, turistiche/ST, enduro stradali e custom/cruiser, il 76% considera l'ABS abbastanza o molto importante per il proprio tipo di moto (89% tra gli utenti di turistiche e enduro stradali, 78% per le naked e il 57% per le supersportive). Secondo i motociclisti coinvolti, il 47% degli incidenti potrebbero essere evitati dall'ABS.

Anche i più critici, utenti delle supersportive, custom e coloro che non hanno mai provato il sistema, ne apprezzano i benefici e sono convinti che l'utilizzo del sistema antibloccaggio potrebbe evitare circa il 40% degli incidenti.
Mentre il 62% degli intervistati vorrebbe l'ABS di serie su tutte le moto e oltre la metà (57%) lo indica come una delle prerogative di acquisto della prossima moto, la restante parte mantiene un approccio critico dovuto sostanzialmente alla mancanza di informazione. Le motivazioni indicate afferiscono, infatti, al presunto allungamento della frenata e alla mancanza di abitudine o esperienza nell'utilizzo di questa tecnologia.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , bicilindriche , 1000 , naked , quadricilindriche , cruiser , 600 , curiosità , saloni , mercato , tecnica , tecnologia , sicurezza , incidenti , eicma 2011


Top