Sport

pubblicato il 2 novembre 2011

WSBK: è già 2012 per il Team Ducati Roma e Niccolò Canepa

Tre giorni di test per Canepa molto positivi a Misano

WSBK: è già 2012 per il Team Ducati Roma e Niccolò Canepa

Il Team Ducati Roma ed il pilota Niccolò Canepa hanno svolto tre giorni di prove all’autodromo Misano World Circuit nei giorni 29, 30 e 31 Ottobre, iniziando così il programma di preparazione al prossimo campionato mondiale Superbike 2012.

Le basse temperature non hanno impedito alla squadra di Andrea Petricca di portare a termine tutto il lavoro che era stato programmato. I risultati sono stati molto positivi ed hanno riempito di ottimismo sia i tecnici che il pilota.
Nella giornata di sabato 29, la squadra ha iniziato a prendere confidenza con la Ducati 1198 Superbike e a sistemare pedane e sella secondo le esigenze di Canepa che è stato in grado di compiere una trentina di giri. Il giorno successivo è iniziato il lavoro di messa a punto e i tecnici si sono concentrati sulla parte elettronica, mentre Niccolò macinava chilometri e trovava subito un buon feeling con la sua nuova moto. Le temperature piuttosto basse hanno imposto l’utilizzo di gomme da gara, ma ciò nonostante, pur senza forzare, Canepa girava costantemente sul passo del 1’37 basso.
Nella terza ed ultima giornata è proseguito il lavoro sulla parte elettronica, testando ride by wire e nuove mappature, senza tralasciare le sospensioni ed alcuni test che hanno riguardato l’impianto frenante e diversi tipi di dischi. Le prove terminavano con un long run nel quale il pilota del team Ducati Roma faceva segnare tempi interessanti sino a scendere sotto il muro del 1’37. Prestazioni di tutto rispetto se si considera che la temperatura dell’asfalto era di circa 17 gradi e che Niccolò non saliva su di una Superbike dal 2008.
Il Team è rimasto soddisfatto dei tre giorni trascorsi a Misano ed è ora in programma un'altra sessione di prove da svolgersi prima della pausa invernale.

Andrea Petricca :"Sono davvero contento di come si svolti questi tre giorni di prove. Il clima non ci ha favorito, ma per fortuna la pista è rimasta sempre asciutta e questo ci ha consentito di provare tutto quello che ci eravamo prefissati di testare qui a Misano. La squadra è stata eccezionale e in poco tempo è riuscita ad adattarsi alla nuova moto ed ai nuovi materiali. Il nostro nuovo tecnico elettronico si è integrato bene con il resto della squadra e Niccolò ha fatto tutto quanto ci aspettavamo da lui, confermandosi un pilota giovane, ma già molto esperto. Non abbiamo mai cercato il tempo sul giro ed abbiamo utilizzato solo gomme dure da gara, ma Canepa ha girato spesso sul 1’37 basso, nonostante le temperature fossero decisamente basse. Torniamo a casa con la convinzione di aver iniziato con il piede giusto il nostro progetto Superbike e ci conforta il fatto che sia la squadra che il nostro pilota abbiano ancora ampi margini di miglioramento".

Niccolò Canepa: "Sono soddisfatto e felice per quanto abbiamo fatto in questi tre giorni a Misano. La squadra ha lavorato davvero bene, dimostrando entusiasmo e competenza. Il primo giorno mi hanno aiutato a sistemare al meglio la mia nuova Ducati e nonostante le condizioni meteo fossero al limite ho trovato facilmente un buon feeling con la moto. A causa delle basse temperature abbiamo potuto utilizzare solo gomme dure da gara, ma questo non ci ha impedito di testare tutto il materiale che avevamo portato qui a Misano e sono riuscito a fare qualche giro sotto 1’37. La parte elettronica per me non era una novità avendo già utilizzato il ride by wire sia sulla Ducati Superbike nel 2008 che l’anno successivo in MotoGP. Chiaramente il lavoro da fare è ancora molto, ma sinceramente penso che non potevamo iniziare in maniera migliore la nostra preparazione alla prossima stagione in Superbike. I nostri margini di miglioramento sono notevoli e spero di poter fare ancora molti chilometri alla guida della mia 1198 in modo da arrivare alle prime gare della stagione nelle condizioni ideali per fare bene. Il clima nella squadra è ottimo e questo per me è un fattore determinante per potermi esprimere al massimo. Sono felice e ansioso di poter tornare al più presto in pista".

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , 1000 , superbike , anticipazioni , gare , autodromi , piloti


Top