Attualità e Mercato

pubblicato il 1 novembre 2011

Prezzo carburanti in salita per finanziare gli alluvionati

Da oggi, 1° novembre, +1,08 centesimi di euro al litro sui carburanti

Prezzo carburanti in salita per finanziare gli alluvionati

Il prezzo di benzina e gasolio è destinato a salire, ma questa volta l'aumento è finalizzato a finanziare gli interventi per le popolazione alluvionate di Liguria e Toscana. L’incremento, comunicato quest’oggi dall’Agenzia delle Dogane, è pari a 8,9 euro per mille litri, ovvero a 0,89 centesimi per litri, e scatta da oggi, martedì 1° novembre. Per calcolare il maggior costo effettivo a carico degli automobilisti bisogna però aggiungere anche l’Iva al 21% per un totale di 1,08 centesimi al litro.

Se il fine è meritevole, sono ancora una volta gli automobilisti e le loro tasche ad essere colpite direttamente, il che non mancherà di rinnovare i malumori. Anche perché il prezzo di benzina e gasolio continua a veleggiare rispettivamente sopra gli 1,6 ed 1,5 euro al litro a causa delle continue tensioni di mercato sulle quotazioni del barile e della pletora di imposte introdotte (e mai tolte) negli ultimi decenni dai Governi italiani. L’ultima, in ordine cronologico, è stata attivata nel marzo di quest’anno come accisa di 0,73 euro al litro per finanziare il settore dei beni culturali e dello spettacolo.

La nuova accisa decisa dal Consiglio dei ministri del 28 ottobre scorso, resterà in vigore per due mesi, fino al 31 dicembre di quest’anno. L’obiettivo pratico è quello di di reintegrare il fondo per le spese impreviste di un importo pari a 65 milioni di euro.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , carburanti


Top