Novità

pubblicato il 29 ottobre 2011

HM 2012: nuove Locusta e City

125 e 200 cc, le moto facili per "arrampicarsi" ovunque...

HM 2012: nuove Locusta e City
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • HM 2012: Locusta 125 e 200 - anteprima 1
  • HM 2012: Locusta 125 e 200 - anteprima 2
  • HM 2012: Locusta 125 e 200 - anteprima 3
  • HM 2012: Locusta 125 e 200 - anteprima 4
  • HM 2012: Locusta 125 e 200 - anteprima 5
  • HM 2012: Locusta 125 e 200 - anteprima 6

HM Moto per il 2012 ha pensato di ampliare il numero di moto, andando ad integrare una gamma specialistica fatta di enduro, cross, motard e trial, con due moto che si presentano facili, alla portata di tutti e con un prezzo accessibile ai più. Le proposte sono due: una si chiama Locusta, e l’altra City, ed entrambe sono offerte con due motorizzazioni, 125 cc e 200 cc. Le vedremo a EICMA 2011.

LOCUSTA
Iniziamo dal dato più interessante, il peso. La Locusta pesa solo 114 Kg in ordine di marcia per entrambe le motorizzazioni. Si presenta come una sorta di mezzo adatto al motoalpinismo, un endurina facile, e che ben si adatta anche a chi non ha le gambe lunghe, vista l’altezza della sella posta a 870 mm. Nasce come il mezzo ideale per superare ogni tipo di ostacolo (vedesi pneumatici tassellati da trial), ed è dedicata a tutti coloro che desiderano scorrazzare in montagna, in collina o in pianura, asfalto o terreno che sia.

Sia il 125 cc che il 200 cc sono monocilindrici a 4 Tempi, con distribuzione SOHC a 4 valvole, ed adottano il raffreddamento a liquido. Sono alimentati da un carburatore Keihin a valvola piatta con diametro da 30 mm e l’avviamento è elettrico. Il telaio è un perimetrale in acciaio a doppia culla con parte posteriore scomponibile, mentre per il reparto sospensioni è prevista una forcella Kayaba non regolabile con steli da 41 mm, ed al posteriore un monoammortizzatore idraulico regolabile nel precarico molla. A frenare la Locusta, una coppia di dischi a "margherita": all’anteriore con un diametro da 300 mm, "morso" da una pinza flottante a due pistoncini paralleli, ed al posteriore con un disco da 220 mm e pinza a pistoncino singolo. La capacità del serbatoio è di 7,3 litri. Infine i cerchi: all’anteriore è previsto un diametro da 21", ed al posteriore da 18".

Interessante il portapacchi sito sul codone (il fanale è a LED), pratico, come del resto lo è anche il paramotore e la griglia a protezione del radiatore (ricordiamo che questa moto è dedicata all’enduro). Il prezzo è di 4.025 euro f.f. per la 125 cc e di 4.225 euro f.f. per la 200 cc. Due le colorazioni disponibili: verde e bianco/nera.

CITY
La City, è una moto dedicata all’utilizzo cittadino, una gazzella nel traffico di qualsiasi centro urbano. La base tecnica di motore e ciclistica, è la medesima della Locusta. E’ però leggermente più bassa di sella (860 mm) e pesa un chilo in più (115 Kg). E’ poi dotata di strumentazione digitale. La vera differenza però, sta nella misura dei cerchi: l’anteriore offre un cerchio da 19" ed ospita pneumatici da on-off con misure di 100/90, ed il posteriore è da 17", con pneumatico da 130/80.
E’ offerta nella sola colorazione grigia, ed ha un prezzo di 4.025 euro f.f. nella versione 125 cc, e di 4.325 euro f.f. per la 200 cc.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • HM 2012: City 125 e 200 - anteprima 1
  • HM 2012: City 125 e 200 - anteprima 2
  • HM 2012: City 125 e 200 - anteprima 3
  • HM 2012: City 125 e 200 - anteprima 4
  • HM 2012: City 125 e 200 - anteprima 5
  • HM 2012: City 125 e 200 - anteprima 6

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , monocilindriche , strada , enduro , fuoristrada , eicma 2011


Top