Sport

pubblicato il 27 ottobre 2011

Aprilia vince il Titolo Mondiale Supermoto S1

In Francia, grazie a Adrien Chareyre. In bacheca, il Titolo Piloti e Costruttori

Aprilia vince il Titolo Mondiale Supermoto S1

In un Gp decisivo, quello di Francia, l’idolo locale Adrien Chareyre e Aprilia hanno vinto entrambi i Titoli Mondiali in palio: piloti, e costruttori. Ora sono ben nove i trionfi mondiali della Casa di Noale nelle discipline off-road, sette dei quali in Supermoto.

Il palmares completo Aprilia ora accoglie ben 48 Campionati del Mondo, 37 nel Motomondiale e 2 in Superbike. Questa è stata una delle stagioni più combattute nella storia del Mondiale Supermoto; a spuntarla, dopo un appassionante duello tutto in famiglia con il fratello Thomas deciso nell’ultima gara in Francia, è stato il francese Adrien Chareyre sulla Aprilia del Team Fast Wheels.

Sulla pista di Cahors, Adrien ha spremuto al massimo la sua bicilindrica portandosi al comando fin da subito e conquistando (proprio davanti al fratello) le prime due gare. Nella terza manche il pilota Aprilia si è accontentato del terzo posto, stante la debacle di Thomas Chareyre infortunatosi nel corso della seconda gara. Un terzo posto che gli è valso la vittoria nella classifica assoluta e la conquista del titolo piloti davanti a Thomas e Ivan Lazzarini.

Grazie ai risultati dei piloti in sella alla bicilindrica veneta, specialmente quelli del Campione del Mondo del Team Fast Wheels, Aprilia comanda anche la graduatoria finale dedicata ai costruttori. Salgono così a 7 i Titoli Mondiali conquistati da Aprilia nel Mondiale Supermoto. Con questa affermazione Aprilia aggiorna il suo straordinario palmares che come già accennato ora vanta ben 48 campionati del mondo tra piloti e costruttori. Quello di Noale, è il marchio italiano ed europeo più vincente tra quelli in attività.

Autore: Redazione

Tag: Sport , bicilindriche , supermoto , pista , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top