Attualità e Mercato

pubblicato il 27 ottobre 2011

Polaris investe su Brammo

Oltre ad utilizzarne la tecnologia, collaborerà per lo sviluppo di nuovi prodotti

Polaris investe su Brammo
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Brammo Engage - anteprima 1
  • Brammo Engage - anteprima 2
  • Brammo Engage - anteprima 3
  • Brammo Engage - anteprima 4
  • Brammo Engage - anteprima 5
  • Brammo Engage - anteprima 6

In questi ultimi mesi, Brammo, azienda leader nei motoveicoli elettrici, è cresciuta moltissimo, sia a livello tecnico che a livello sportivo. Il "salto" è stato talmente alto, che aziende molto grosse hanno mostrato interesse per la ditta americana. Tra queste, la Polaris Industries Inc. che ieri ha reso noto qualcosa di più di un semplice interesse. La Casa di Medina (Minnesota, USA), ha infatti annunciato di aver acquisito una quota societaria della Brammo; un investimento importante per entrambe le aziende, per la prima perché così facendo entra nel settore delle moto elettriche (già produce piccoli veicoli a quattro ruote), e per la seconda perché con nuovi fondi, ed alle spalle una delle più grosse aziende di settore, potrà permettersi di sviluppare e portare avanti nuovi progetti. Qualcosa, insomma, che va oltre una "semplice" joint venture.

Polaris non sfrutterà dunque, soltanto la tecnologia Brammo, ma farà parte del core business di questa. Entrambe le aziende condividono la passione per l’innovazione, ed ognuna di queste ha una specifica competenza nel proprio settore. Unendosi, grazie alle loro capacità, potranno creare nuovi prodotti, con un livello superiore a prima.

"Siamo felici di poter così sviluppare le nostre capacità nell’elettrico, con Polaris come business partner, e proprietaria di una parte della Brammo, una delle compagnie più aggressive ed innovative nel panorama delle moto elettriche" – ha dichiarato Scott Wine, Polaris CEO. – "Le nostre compagnie condividono la passione per le prestazioni, e sono sicuro che in futuro esploreremo diverse strade nella tecnologia tramite Brammo, grazie anche a Polaris, con la sua leadership di mercato. Questo è un piccolo ma importante investimento per la nostra azienda, in un mercato importante come quello dell’elettrico, che risulta essere in pieno sviluppo".

Ci si aspettano dunque numerose novità, visto il potenziale delle due aziende. Nel suo "piccolo", Brammo, fondata nel 2002, ha messo a segno diversi centri nel segmento dei motoveicoli elettrici. Pensiamo alla linea delle Enertia (c’è anche la Plus), capaci di velocità superiori ai 100 km/h, con una autonomia di quasi 150 Km. Oppure alla Empulse (anche in versione RR), le Engage MX, SMR e SMS, e la Encite MMX PRO, tutte dotate di marce (grazie al brevetto I.E.T.™ dell’italiana S.M.R.E.).

"Siamo sempre rimasti impressionati dalla leadership che Polaris ha all’interno del segmento motorsport. E’ una compagnia fondata e basata sull’innovazione e sulla qualità, e la loro decisione di diventare partner con Brammo, è per noi una sorta di "approvazione" della nostra tecnologia", ha dichiarato Craig Bramscher, fondatore e CEO di Brammo.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Brammo Empulse RR in pista - anteprima 1
  • Brammo Empulse RR in pista - anteprima 2
  • Brammo Empulse RR in pista - anteprima 3
  • Brammo Empulse RR in pista - anteprima 4
  • Brammo Empulse RR in pista - anteprima 5
  • Brammo Empulse RR in pista - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Brammo Empulse - anteprima 1
  • Brammo Empulse - anteprima 2
  • Brammo Empulse - anteprima 3
  • Brammo Empulse - anteprima 4
  • Brammo Empulse - anteprima 5
  • Brammo Empulse - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Brammo Enertia - anteprima 1
  • Brammo Enertia - anteprima 2
  • Brammo Enertia - anteprima 3
  • Brammo Enertia - anteprima 4
  • Brammo Enertia - anteprima 5
  • Brammo Enertia - anteprima 6

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Attualità e Mercato , emissioni zero , moto elettriche


Top