Tecnica

pubblicato il 26 ottobre 2011

Moto3 2012: presentato al Mugello il motore Oral

La sigla è OE-250M3R ed è pronto per essere montato sotto le ciclistiche Aprilia

Moto3 2012: presentato al Mugello il motore Oral
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Motore Oral Engineering OE-250M3R Moto 3 - anteprima 1
  • Motore Oral Engineering OE-250M3R Moto 3 - anteprima 2
  • Motore Oral Engineering OE-250M3R Moto 3 - anteprima 3
  • Motore Oral Engineering OE-250M3R Moto 3 - anteprima 4
  • Motore Oral Engineering OE-250M3R Moto 3 - anteprima 5
  • Motore Oral Engineering OE-250M3R Moto 3 - anteprima 6

Non poteva esserci palcoscenico più appropriato di quello offerto dell’ultima prova di Campionato Italiano Velocità al Mugello, per presentare il motore OE-250M3R destinato alla nuova categoria Moto3, interamente progettato e realizzato dalla Oral Engineeering sotto la Direzione Tecnica dell’Ing. Mauro Forghieri. Di questo motore OmniMoto.it vi ha parlato in anteprima alcuni mesi addietro.
In una sorta di passaggio di consegne tra un passato fatto di moto 125 2T e un futuro destinato ai monocilindrici 250 4T, all’interno di un cambio radicale che sta già ridisegnando il futuro del motociclismo sportivo, anche la Oral Engineering, azienda parte del Gruppo ORAL che racchiude realtà specializzate da oltre trenta anni nella lavorazione meccanica ad alta precisione per il settore automobilistico e motociclistico, e che da anni collabora con team impegnati in Formula 1, MotoGP, Moto2 e SBK, ha voluto essere non solo presente ma protagonista.

E con la realizzazione di questo motore OE-250M3R l’obiettivo viene perfettamente centrato.
Concepito specificatamente per i telai Aprilia RSV 125GP, l’OE-250M3R con l’adozione di un kit completo di serbatoio, pompa benzina, air box, presa aria, radiatore acqua, tubo di scarico e carenatura, sempre prodotto e commercializzato dalla Oral Engineering, può essere istallato con estrema facilità sulle ciclistiche della Casa di Noale, riuscendo cosi a convertire e rendendo pronte gara con un intervento minimo, le moto utilizzate sino ad oggi.
Uno strumento in grado di fornire innumerevoli vantaggi sia in termini di prestazioni che economici, ai team ed ai tecnici impegnati in pista nella nuova sfida Moto3 Ma l’OE-250M3R non è soltanto questo: le sue dimensioni ridotte e il suo peso contenuto lo rendono adatto infatti anche per essere inserito in altre ciclistiche o, utilizzando un ulteriore kit che Oral Engineering sta già mettendo a punto, sull’Aprilia 125RSA.

Le caratteristiche tecniche raccontano di distribuzione a doppio asse a camme in testa con valvole in titanio, condotto di aspirazione progettato con l’ausilio di codici di calcolo CFD, effetti dinamici delle onde di pressione ottimizzati al banco di flussaggio, pistone in lega leggera da 81 mm, biella in titanio montata su bronzine con riporto tri-metallico con lubrificazione tramite foro interno come nei moderni motori MotoGP e Formula 1, carter secco, pompe olio ed acqua assemblate su unico albero e con scambiatore di calore integrato nel basamento.
Ed ancora, albero motore monolitico ottenuto per forgiatura con inerzia adattabile al tipo di circuito, controalbero composto da due masse equilibratrici poste davanti all’albero motore stesso e frizione antisaltellamento regolabile per garantire oltre 48 cavalli a 13.700 giri e una coppia di 29 Nm. Un mix di tecnologia e passione per affrontare questa nuova sfida in Moto3.

"Abbiamo voluto raccogliere questa sfida – ha dichiarato l’Ing. Mauro Forghieri, Direttore Tecnico della Oral Engineering – per dare uno strumento in più a chi, impegnato da anni nelle competizioni motociclistiche, si trova adesso davanti ad una cambio epocale. Volevamo realizzare un motore che sapesse mettere insieme il meglio dell’esperienza e dell’innovazione ma che, allo stesso tempo, permettesse di mettere in campo il know-how acquisito in pista da tecnici e meccanici per ciò che riguardava la ciclistica e gli assetti. Aver saputo coniugare le esigenze di un regolamento molto restrittivo per esaltare prestazioni tecniche di assoluto rilievo e, realizzare un motore in grado di poter essere montato su telai che negli anni hanno dimostrato con centinaia di successi in tutto il mondo la loro bontà, è per noi grande soddisfazione e segna un risultato importante. Siamo sicuri che chi adotterà questo nuovo propulsore Oral OE-250M3R avrà in mano uno strumento per ben figurare, unendo allo stesso tempo prestazioni e costi contenuti, anche perché potrà gestire materiale già in suo possesso come ciclistiche complete e componentistica, senza parlare dei dati acquisiti in anni di test e gare".

Gli risponde Alfredo Mastropasqua, Coordinatore per la Velocità della Federazione Motociclistica Italiana: "Per noi che organizziamo il CIV, ospitare la presentazione di un progetto italiano dedicato ad una categoria alla quale abbiamo fortemente creduto sin dall'inizio è motivo di orgoglio. E' l'anteprima mondiale e noi, sempre in anteprima mondiale, abbiamo aperto quest'anno alla Moto3 protagonista del CIV con il Challenge. Per questo motivo le porte del paddock saranno sempre aperte per eventi del genere".
La ciclistica Aprilia completa di kit sarà presentata dalla Oral Engineering a Valencia in occasione del prossimo Gran Premio della Comunità Valenciana.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Tecnica , pista , anticipazioni , tecnica , gare , tecnologia , autodromi , piloti , moto3


Top