Sport

pubblicato il 14 ottobre 2011

MotoGp, Phillip Island, Libere 1: Stoner in terra ma al top

Lorenzo prova a tenergli testa, bene anche Simoncelli (terzo)

MotoGp, Phillip Island, Libere 1: Stoner in terra ma al top

Casey Stoner è stato protagonista in tutti i sensi nella prima sessione di prove libere del Gp d'Australia: al leader del mondiale sono bastati infatti appena tre giri per siglare un 1'30"475, crono molto vicino al record del tracciato di Phillip Island. Un giro più tardi però si è anche reso protagonista di una scivolata senza conseguenze al tornantino.

Niente di importante, visto che pochi minuti dopo ha ripreso la via della pista, ma pur sempre un contrattempo fastidioso quando si deve cominciare a trovare la messa a punto del mezzo. Va detto comunque che nel finale è riuscito ad inanellare una sequenza di giri veloci che ha sicuramente spaventato la concorrenza: del resto, la voglia di sfruttare il primo match point iridato è davvero tanta.

Alle sue spalle, staccato di poco più di due decimi, troviamo proprio il rivale Jorge Lorenzo: lo spagnolo sembra aver già un buon feeling con la sua M1 ed è riuscito a mettere insieme un paio di run interessanti. Tuttavia, per il momento Stoner pare avere ancora una marcia in più.

Terzo tempo per Marco Simoncelli, anche lui scivolato nello stesso punto di Stoner. L'italiano comunque è stato l'ultimo pilota capace di chiudere con un ritardo inferiore al secondo nei confronti del pilota di casa, rifilando la bellezza di oltre sei decimi alle altre due RC212V ufficiali di Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa, rispettivamente quinto e sesto alle spalle di un sorprendente Colin Edwards.

Inizia in salita il weekend delle Ducati: la miglior Desmosedici è la GP11.1 "base" di Nicky Hayden, che ha chiuso con il settimo tempo. Su una pista che gli è sempre piaciuta, si è visto un buon Loris Capirossi, autore del decimo tempo, mentre Valentino Rossi (ancora sulla moto con semitelaio in alluminio) non è riuscito ad andare oltre al 12esimo tempo: è vero che il pesarese è alle prese con una mano infortunata, ma dopo i proclami ducatisti dei giorni scorsi, probabilmente da lui ci si aspettava qualcosa in più.

MotoGp - Phillip Island - Libere 1

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top