Sport

pubblicato il 12 ottobre 2011

WSBK 2012: Dalle ceneri del Supersonic nasce il Team Ducati Roma SBK

Andrea Petricca rileva il pacchetto tecnico da Danilo Soncini

WSBK 2012: Dalle ceneri del Supersonic nasce il Team Ducati Roma SBK

Non sono passate che poche settimane dall’annuncio di Danilo Soncini in merito al ritiro dalla WSBK del Team Supersonic che ecco arrivare una bella notizia.
Nella splendida cornice di Salsomaggiore Terme, due team manager, molto amici, che condividono la grande passione per le corse, hanno firmato un importante accordo per il 2012. A seguito del ritiro di Supersonic dalle corse, il nuovo Team Ducati Roma, tramite il Team Manager Andrea Petricca, ha raggiunto l'accordo con Danilo Soncini, per acquistare l'intero "pacchetto tecnico" Supersonic, lo stesso che ha permesso a Luca Scassa nel 2010 e, a seguito di ulteriori evoluzioni, a Maxime Berger nel 2011, di ottenere ottimi risultati in un palcoscenico così difficile e competitivo. Questo aspetto va oltre la semplice "vendita di materiali", infatti in questa transazione c'è tutta la passione e l' amicizia che i due Team Manager condividono fin dai tempi in cui entrambe le squadre militavano al campionato italiano.

Andrea Petricca: "Dopo i quattro anni in Superstock che ci hanno visto vincitori del Campionato Italiano e terzi in Europa, sono orgoglioso di raccogliere il testimone del team Supersonic che nella SBK ha raggiunto ottimi risultati. Ringrazio di cuore l'amico Danilo sia per la fiducia che ha riposto in noi e che ci consente di fare questo "salto" sia per la disponibilità di continuare a far parte della squadra, affiancando il suo brand al nostro. Ora dobbiamo impegnarci al massimo, non solo per non disperdere l'esperienza di Supersonic, ma anche per dimostrarci all'altezza delle nuova sfida."

Danilo Soncini: "Sono estremamente contento di poter dare il nostro materiale all'amico Andrea, che conosco da anni e so con quanta passione lavora nel mondo delle corse e con quanto sacrificio sta per entrare nella massima categoria delle derivate di serie. Con Andrea abbiamo condiviso tante emozioni e poter passare a lui "il testimone" di proseguire un percorso con Ducati mi rende molto felice, al di là di qualsiasi trattativa economica. In qualche modo è come se il mio progetto, nato due anni fa, continuasse a "respirare" attraverso la sua struttura. Proprio per questo non ho potuto non accogliere l'invito di Andrea nel legare il brand della mia azienda (BOX&BOX) tra gli sponsor del Ducati Roma. Pertanto un "in bocca al lupo" ad Andrea e tutta la sua squadra per un futuro da protagonista in SBK."

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , superbike , gare


Top