Novità

pubblicato il 10 ottobre 2011

NCR 2012: M4 ed M4 One Shot

Fino a 132 CV per 126 kg! La nuova naked estrema firmata NCR!

NCR 2012: M4 ed M4 One Shot
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • NCR M4 e M4 One Shot - anteprima 1
  • NCR M4 e M4 One Shot - anteprima 2
  • NCR M4 e M4 One Shot - anteprima 3
  • NCR M4 e M4 One Shot - anteprima 4
  • NCR M4 e M4 One Shot - anteprima 5
  • NCR M4 e M4 One Shot - anteprima 6

Quando NCR mette mano su qualcosa, state sicuri che sarà sempre qualcosa di estremo! L’ultima creazione dell’azienda di San Lazzaro di Savena (Bo) si chiama M4, e fa tesoro dell’esperienza raccolta con la Millona. Grazie ad anni di sviluppo, produzione e soprattutto esperienza e vittorie nelle competizioni con questa moto motorizzata con il propulsore della GP6, ora nasce una moto dedicata all’utilizzo stradale.

MOTORE DUCATI 1100 EVO
Questo nuovo "missile" sarà omologato prima negli Stati Uniti d’America, per poi approdare al mercato europeo e di conseguenza italiano. Concepita come moto stradale, ma con una leggerezza ed un handling da riferimento, la M4 sfrutta la base del motore Ducati 1100 EVO.
Per il telaio si è deciso di utilizzare il titanio, materiale che è stato impiegato anche per il telaietto posteriore. Altro materiale pregiato, il carbonio, con il quale è costruito il serbatoio (strutturale), l’airbox, i cerchi, la strumentazione ed il gruppo ottico, e le strutture sulle quali sono alloggiate l’elettronica ed il radiatore dell’olio.

ELETTRONICA? UN SISTEMA INNOVATIVO
Il nuovo "oggetto del desiderio" firmato NCR sfrutta un’elettronica che trova un alloggiamento assolutamente innovativo: i componenti elettronici (centralina inclusa), sono racchiusi in un’unica unità. Il cablaggio sfrutta materiali di derivazione F1, e connettori di derivazione militare, non è più a vista, ed inoltre permette interventi più rapidi grazie a dei connettori a sgancio rapido. Non manca poi, un’interfaccia USB inserita nell’unità elettronica, in modo da potersi collegare direttamente alla CPU.

IL MASSIMO DEL MASSIMO
Ovviamente NCR ha scelto di dotare questa moto del massimo disponibile sul mercato. I componenti speciali NCR includono i trapezi regolabili, i semi manubri, i piedini della forcella e le pedane, e naturalmente è previsto il meglio sia per il reparto freni che per quello delle sospensioni: Brembo i primi, Ohlins le seconde.

DESIGN MODULABILE
La nuova NCR M4 è modulabile! Cosa significa? Che con due sole viti ed un connettore, si ha la possibilità di trasformare interamente la parte davanti della moto! Si può dunque passare dalla versione stradale, dotata di gruppo ottico e strumentazione, a quella da pista, con la carenatura da corsa. Inoltre, tramite solo cinque viti ed un connettore, è possibile sostituire il telaietto posteriore in titanio, con un reggisella strutturale in carbonio (disponibile sia per la strada che per la pista). Insomma in cinque minuti, si può trasformare la moto da una stradale tutto pepe, in una sportiva agile e potente.

M4 ED M4 ONE SHOT
La NCR ha deciso di offrire ai propri clienti due versioni: M4 ed M4 One Shot che come abbiamo detto sfruttano il propulsore Ducati 1100 EVO. La prima, può vantare 107 CV a 7.500 giri/min, una coppia massima di 115 Nm ed un peso, inclusa batteria ed olio, di soli 130 Kg.

La versione One Shot, invece, ha il medesimo motore portato ad una cilindrata di 1200cc, e sfrutta l’albero motore NCR ricavato dal pieno a corsa lunga, bielle in titanio, viteria dello stesso pregiato materiale e frizione anti-saltellamentoNCR-EVR. Tutto questo, per portare la moto a 132 CV a 8.700 giri/min, 143 Nm di coppia massima ed un peso di solo 126 Kg!

Il prezzo per il mercato europeo della NCR M4 sarà di circa 40.000 euro, mentre per la One Shot sarà di circa 60.000 euro (entrambe tasse escluse). Non mancheranno poi, diversi accessori.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , bicilindriche , 1000 , naked , superbike , eicma 2011


Top