Novità

pubblicato il 27 aprile 2006

Vespa GTV

Forti richiami dal passato per una Vespa speciale

Vespa GTV
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Vespa GTV - anteprima 1
  • Vespa GTV - anteprima 2
  • Vespa GTV - anteprima 3
  • Vespa GTV - anteprima 4
  • Vespa GTV - anteprima 5
  • Vespa GTV - anteprima 6

A fianco dei 999 esemplari di Vespa GT 60°, nati per festeggiare il sessantesimo compleanno di Vespa, da Pontedera arriveranno presto in concessionaria due nuove versioni…che ampliano ulteriormente la già enorme gamma Vespa: GTV ed LXV. Attraverso una sapiente operazione di recupero e di reinterpretazione degli elementi stilistici del passato, attinti soprattutto dagli anni ‘50 e ‘60, le due nuove Vespa rappresentano un tributo a questo prodotto-mito, risultato della creatività e della cultura industriale italiana.

Ma andiamo con ordine e partiamo dalla Vespa GTV.Vespa GTS ha costituito un’eccellente base per sviluppare questo esercizio di stile. La carrozzeria portante, realizzata in acciaio, è l’elemento di continuità su cui si basa la forza di Vespa, la sua caratteristica fondamentale che, da sempre, la rende diversa da ogni altro scooter. Una unicità progettuale che non è stata mai modificata. Gli interventi per la realizzazione della GTV hanno riguardato invece tutti quei particolari che nel corso del tempo hanno subito le modifiche maggiori, per adeguarsi all’evoluzione delle tecnologie e alle tendenze stilistiche delle varie epoche.

Il gruppo ottico anteriore nasce, sul primo prototipo del 1946, integrato nel parafango, per approdare al manubrio nella metà degli anni ‘50. Su Vespa GTVil riposizionamento del fanale sul parafango vuole essere un esplicito richiamo alle origini: il trattamento delle superfici e le sue proporzioni si armonizzano con le forme moderne di Vespa GTS.
La stessa operazione è stata compiuta sul manubrio che, sulla prima Vespa, si caratterizza per la semplicità del tubo metallico a vista. Il manubrio a vista che compare invece su GTV strizza l’occhio all’odierno mondo moto. Il tachimetro/contachilometri si compone di uno strumento analogico circolare, con una grafica discretamente retrò, integrato da un moderno display digitale.
Anche la sella, altro elemento caratterizzante delle varie epoche attraversate da Vespa, è stata oggetto di una decisa rivisitazione. Come sulle Vespa delle origini, su GTVla sella è scomposta in due porzioni distinte: per il guidatore e per il passeggero. Il rivestimento è in vera pelle e con raffinate cuciture a vista, a sottolineare la cura estrema per il dettaglio. Doppio ammortizzatore posteriore, due freni a disco, grandi ruote da 12”: Vespa GTV mantiene tutta la dotazione tecnica della Vespa GTS.

Anche la scelta del colore per la verniciatura del veicolo è stata influenzata dalla storia di Vespa: così come i primi prototipi della Vespa erano colorati con un grigio di derivazione aeronautica, anche GTV si veste nell’elegante metallizzato Grigio Avio. Una tonalità, quest’ultima, moderna con una metallizzazione particolare e una cangianza calda, capace di valorizzare forme e proporzioni del corpo in acciaio.
Vespa GTV arriva sul mercato in due cilindrate: 125 e 250 cc. Entrambi i propulsori sono modernissime unità 4 tempi, con distribuzione a quattro valvole e raffreddati ad acqua.

Il motore 125 di Vespa GTV offre doti eccellenti di potenza: 15 CV / 11kW, il massimo consentito per la guida con la sola patente auto, e una coppia massima di 11,5 Nm, per un veicolo brillante e divertente da guidare nel traffico di una metropoli o durante una gita in due.
La motorizzazione 250 cc di Vespa GTV è tecnologicamente all’avanguardia: si tratta del nuovo motore Quasar 250 a iniezione elettronica, in regola con la normativa Euro 3. La riduzione delle emissioni inquinanti – dovuta all’avanzato impianto di iniezione “closed loop” dotato di sonda lambda, alla marmitta dotata di catalizzatore a tre vie e alla gestione integrata del sistema di accensione elettronica – ha effetti rilevanti anche nella riduzione dei consumi e nella prontezza di risposta al gas. Vespa GTV 250 risulta così particolarmente divertente da guidare, brillante, elastica e pronta nella risposta e più economica nella gestione.
Quasar 250 sviluppa una potenza di 22 CV e una coppia di 20,2 Nm rispettivamente a 8.250 e 6.500 giri/min. Una riserva di potenza che spinge Vespa GTV a una velocità massima di 122 km/h e uno spunto al top nel panorama dell’attuale offerta dei quarto di litro.

Autore: Redazione

Tag: Novità , scooter


Listino Vespa GTV 250 i.e. - model year 2012

GTV 250 i.e.
Cilindrata
244.00 cm³
Potenza
15.70 kW / 21.40 CV
Coppia
2.10 kgm / 20.10 Nm
Peso
148.00 kg
Altezza sella
790 mm
Prezzo
5.820,00 €
Vai al Listino »
Top