Sport

pubblicato il 7 ottobre 2011

Moto3 2012: KTM presenta il motore M32

Pronto per l'esordio che si terrà nei prossimi giorni a Albacete

Moto3 2012: KTM presenta il motore M32
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM presenta il motore M32 Moto3 - anteprima 1
  • KTM presenta il motore M32 Moto3 - anteprima 2
  • KTM presenta il motore M32 Moto3 - anteprima 3
  • KTM presenta il motore M32 Moto3 - anteprima 4
  • KTM presenta il motore M32 Moto3 - anteprima 5
  • KTM presenta il motore M32 Moto3 - anteprima 6

La stagione 2011 del Campionato del Mondo GP sta volgendo al termine, e tra solo tre gare i motori due tempi spariranno per sempre dalle griglie di partenza. Come tutti sanno ormai, la Classe 125 GP verrà sostituita dalla prossima stagione dalla neonata categoria Moto3 che si correrà con motori monocilindrici quattro tempi da 250 cc.
Il regolamento definitivo della nuova classe d’accesso è stato appena diramato, e lo commenteremo insieme a voi lettori già domani, mentre oggi vogliamo mostrarvi le prime foto del motore che la KTM ha progettato per questa categoria, in cui crede molto.

RITORNO AI GRAN PREMI
Negli anni scorsi la KTM aveva creduto così fermamente nei Gran Premi da arrivare a progettare ex novo sia una 125 GP che una interessantissima 250 GP, andate in pensione troppo presto per via dei cambiamenti regolamentari imposti dalla Dorna.
Oggi, con la nuova Classe Moto3 alle porte, la KTM ritorna alla carica con un progetto apposito.
Già nei mesi scorsi avevamo scovato le foto del prototipo in pista spinto da un motore da cross, seguite a breve giro dalla comunicazione ufficiale della partnership avviata tra KTM e Kalex Engineering per lo sviluppo in parallelo di due ciclistiche differenti.

14.000 GIRI PER MENO DI 25 CHILI!
In questi giorni la Casa di Mattighofen ha sollevato i veli sul propulsore appositamente realizzato per la Moto3, identificato dalla sigla di progetto M32, che ha emesso il primo "botto" al banco lo scorso 26 agosto esattamente alle 9.27 di mattina.
Lo sviluppo del nuovo monocilindrico è stato affidato ad una squadra di ingegneri capitanati da Wolfgang Felber e il progetto è opera di Kurt Trieb che già realizzò il quattro cilindri a V che venne montato sulla Proton KR5 GP nel 2005.
I dati tecnici diramati sono molto scarni, sappiano solo che le misure di alesaggio e corsa sono di 81,0 x 48,5 mm e che il regime massimo di rotazione è di 14.000 giri/min. Beh, in tutta sincerità, considerato che il regolamento impone a 81 mm l’alesaggio massimo e a 14.000 giri/min il regime limite, è abbastanza comprensibile che in KTM abbiano subito puntato al miglior rapporto corsa/alesaggio disponibile.
Come già sappiamo, però, la Honda con la sua NSF 250R ha battuto una strada più conservativa limitando il proprio alesaggio a 78,0 mm.
Gli altri dati dichiarati in merito al nuovo M32 riguardano la presenza di un albero controrotante di bilanciamento, peraltro abbastanza visibile nelle foto, e di intervalli di revisione di 2.000 km in modo da limitare i costi per i Team.

KTM E KALEX: DUE MOTO IN PARALLELO
KTM ha anche confermato che è stata avviata una collaborazione con la Kakex Engineering, azienda dislocata nel sud della Germania, che sarà la unica a poter utilizzare i motori KTM, da offrire ai Team privati che vorranno acquistarla.
In merito alla moto "made in Mattighofen" è stato dichiarato solamente che "avrà un telaio innovativo" e che sarà affidata al team finlandese Ajo Motorsport. Le moto ufficiali per il 2012 dovrebbero essere cinque, che Aki Ajo gestirà dividendole in due squadre.
Altre cinque ciclistiche dovrebbero essere costruite dalla Kalex, che verranno affidate a piloti privati.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , monocilindriche , pista , anticipazioni , gare , concept , piloti , moto3


Top