Sport

pubblicato il 30 settembre 2011

WSBK 2011: Qualifiche 1, ancora Checa in vetta

Sessione serratissima con ben 17 moto in 1"

WSBK 2011: Qualifiche 1, ancora Checa in vetta

Sono ben 17 le moto racchiuse nello spazio di appena un secondo: questo dato dice molto su quanto è stata serrata la prima sessione di qualifiche del Mondiale Superbike a Magny-Cours. Peccato che a fare da padrone c'è sempre il "solito" Carlos Checa, che con la sua Ducati ha messo tutti alle sue spalle in 1'38"652.

Allo spagnolo mancano appena tre punti per chiudere i giochi iridati, ma per ora sicuramente non si è nascosto, visto che è stato il più veloce ogni volta che è sceso in pista. Sul tracciato francese però la concorrenza non sembra mancargli, con almeno un paio di piloti a pressarlo molto da vicino.

Questa schiera è aperta da Eugene Laverty, staccato di soli 12 millesimi con la sua Yamaha. Attenzione però a non sottovalutare l'idolo locale Sylvain Guintoli, che a sua volta ha chiuso con un ritardo di meno di un decimo dalla 1198 del leader.

Leggermente più staccato, circa un paio di decimi, Tom Sykes conferma l'ottimo momento di forma suo e della Kawasaki, tenendosi dietro Jakub Smrz che comunque porta ad affacciarsi nella top five una terza Ducati.

In crescita rispetto a questa mattina Jonathan Rea, sesto con la sua Honda, mentre perde qualche colpo la BMW con Leon Haslam che non va oltre al settimo tempo. Va detto però che il pilota britannico, che precede l'Aprilia di Noriyuki Haga, paga solo tre decimi a fine sessione.

Purtroppo continua a faticare, e tanto, Marco Melandri: il ravvenate si è dovuto accontentare del 14esimo tempo, anche se il distacco di sei decimi dalla pole non è troppo eccessivo. Ancora peggio è andata a Michel Fabrizio, che lo segue con la sua Suzuki.

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , pista , superbike , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top