Sport

pubblicato il 30 settembre 2011

WSBK 2011: Magny-Cours, Libere 1, Checa subito velocissimo

Secondo Sykes, seguono le BMW

WSBK 2011: Magny-Cours, Libere 1, Checa subito velocissimo

"Non sarà una passerella trionfale", queste le parole di Carlos Checa, che così aveva introdotto il weekend di Magny-Cours del Mondiale Superbike spiegando di non avere alcuna intenzione di recarsi in Francia per questo, nonostante gli manchino appena 3 punti per la conquista matematica del titolo iridato.

Ebbene, nella prima sessione di prove libere il portacolori della Ducati Althea ha fatto seguire i fatti alle parole, facendo segnare il miglior tempo. Lo spagnolo ha chiuso con un tempo di 1'39"039 al termine di un turno che è stato anche condizionato dall'esposizione della bandiera rossa, dovuta ad un incidente di cui è stato vittima Ruben Xaus nei primi minuti.

Conferma il suo grande momento di forma Tom Sykes, secondo con la Kawasaki a poco più di un decimo da Checa, ma la vera sorpresa per ora è rappresentata dal grande exploit delle due BMW ufficiali, che occupano rispettivamente la terza e la quarta posizione con un ritrovato Troy Corser e Leon Haslam.

Quinto tempo poi per l'altra Ducati di Jakub Smrz, che ha preceduto la Suzuki di Michel Fabrizio, resosi anche protagonista di una scivolata, apparentemente senza conseguenze. Solo settima la prima delle Yamaha, che è quella di Eugene Laverty. Marco Melandri, al debutto assoluto su questo tracciato, ha invece faticato tantissimo, chiudendo addirittura quindicesimo.

Ottava posizione per la migliore delle Aprilia con Noriyuki Haga. Attardato anche Jonathan Rea: sul tracciato francese le novità tecniche della Honda non sembrano rendere bene quanto avevano fatto una settimana fa ad Imola e per ora i pilota britannico è solamente dodicesimo.

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , pista , superbike , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top