Sport

pubblicato il 23 settembre 2011

Pharaons Rally 2011: dal 3 all'8 ottobre, cresce l'attesa

63 moto e 12 quad per la 14esima edizione

Pharaons Rally 2011: dal 3 all'8 ottobre, cresce l'attesa
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 1
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 2
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 3
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 4
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 5
  • Pharaons Rally 2010 - anteprima 6

Sta per andare in scena la 14esima edizione del Pharaons Rally 2011, round valido per il Coppa del Mondo FIM Rally 2011, gara che prenderà il via il 3 ottobre, e che terminerà l’8, cinque giorni dopo. Sono più di 120 gli equipaggi in gara, ed in questo momento i veicoli sono in navigazione verso Alessandria, per essere raggiunti il 30 settembre dai piloti.
Questa gara, tra l’altro, sarà da non perdere non solo per il fascino del deserto e della competizione stessa, ma perché si assegnerà il Titolo Mondiale. Sono ben tre i piloti in lotta: il portoghese Helder Rodriguez, il polacco Jakub Przygonski e lo spagnolo Marc Coma.

I NUMERI
63 moto, 12 quad, 25 auto, 2 camion, più un’altra ventina di equipaggi impegnati tra Pharaons Classic e Raid. Sono numeri che sorprendono, se si considera il periodo difficile che l’Egitto ha affrontato.
Si inizierà presso il Movenpich Hotel, dove l’1 ed il 2 di ottobre ci saranno le verifiche, ed il 3, come da tradizione, ci sarà la partenza dalle meravigliose Piramidi di Giza. E’ qui che avrà inizio il Rally, con la prima delle sei tappe, che l’8 ottobre riporterà i rider nuovamente davanti alle tombe dei faraoni Cheope, Chefren e Micerino. I piloti affronteranno 2.600 chilometri di piste, con pochi trasferimenti.

COMA: 4 VITTORIE, OBIETTIVO POSSIBILE
Come vi abbiamo accennato poc’anzi, saranno tre i piloti che si giocheranno la Coppa. Di sicuro il favorito è l’ufficiale KTM, Marc Coma, che in questi ultimi tempi sta vincendo di tutto e di più, l’ anno scorso ha portato a casa il trofeo in questa gara, ed inoltre, se dovesse vincere, sarebbe il quarto successo, record che andrebbe a condividere con il compianto "cinghiale", Fabrizio Meoni.

Il suo diretto avversario sarà il leader della classifica Mondiale, Helder Rodrigues, che dall’alto dei suoi 69 punti, può vantare un vantaggio di 19 punti sullo spagnolo, e di 11 punti sul polacco, Przygonski.
Ottime notizie ai fini dello show, perché tornerà in sella anche Francisco "Chaleco" Lopez, vittima di un incidente in sella alla sua Aprilia in aprile, durante il Rally di Tunisia 2011. Non mancherà poi Jordi Viladoms ed i compagni di squadra di Przygonski, Marek Dabrowski e Jaceck Czachor.

Tra gli italiani, bisognerà sicuramente tenere d’occhio Andrea Mancini, al debutto "africano" , un pilota velocissimo che negli ultimi anni è stato l’unico in grado di tenere testa a Coma e Despres al Sardegna Rally Race. A brevissimo gli dedicheremo un articolo sulla cosa!
Non possiamo poi non segnalare la presenza di due Piaggio Vespa PX, che saranno guidate da Andrea Revel Nutini e Marcello Dabrogni. Sicuramente non potranno puntare alla vittoria, ma essere onorati di un premio simpatia, sì!

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , enduro , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , rally


Top