Sport

pubblicato il 23 settembre 2011

EWC - 24 Ore di Le Mans 2011: prime prove alla BMW

La S 1000RR #99 è davanti, seguita da Yart e GMT94

EWC - 24 Ore di Le Mans 2011: prime prove alla BMW

La giornata di ieri ha visto i 62 Team iscritti alla 34esima edizione della 24 Ore di Le Mans, la cui partenza è prevista per sabato 24 alle ore 15.00, disputare i primi turni di prove libere e di qualifica.

Fin dai primi giri in pista la BMW S 1000RR numero 99 del Team BMW France ha chiarito le proprie bellicose intenzioni di vittoria, girando su tempi ottimi con tutti e tre i suoi piloti.
Le prime prove cronometrate hanno confermato i riscontri delle libere, con Sebastien Gimbert subito in testa con la BMW #99, seguito da Julien Da Costa (SRC Kawasaki ) e Anthony Delhalle (SERT).
A metà sessione Gregory Fastre del Team BMW, Van Zon Boenig Motorsportschool riusciva a portare la sua S 1000RR al sesto posto generale e primo tra le Stock.
Alla fine del primo split la Top 5 veniva completata da due piloti Yamaha: Igor Jerman (Yart) e David Checa (GMT 94).

Nella seconda sessione di qualifiche sono scesi in pista i piloti contraddistinti dalla fascia bianca al braccio. A sorpresa Steve Martin portava la sua Yamaha YART molto vicino ai rivali della BMW, mentre Erwan Nigon proseguiva il buon lavoro fatto da Gimbert, scendendo fino a 1:36.950, nuovo record per la 24 Ore di Le Mans. Dietro di loro si sono qualificati terzo e quarto Gregory Leblanc (Kawasaki) e Daisaku Sakai (Suzuki). La Yamaha #94 guidata da Kenny Foray non riusciva a migliorare il proprio crono, rimanendo quinta con un tempo di 1:39.278. La prima Superstock qualificata diventa la Suzuki #72 del Junior Team Suzuki LMS.

Il Team Yamaha GMT94 attendeva la terza sessione di qualifiche per scoprire le carte, e infatti Mathieu Lagrive riusciva a portare subito la sua R1 al terzo posto, abbassando di oltre un secondo e mezzo il tempo di Foray.
Secondo in questo split è stato Loris Baz (Yamaha Monster - YART) al suo debutto a Le Mans, terzo Damien Cudlin e quarto Ari Vos sulla sua S 1000RR Superstock. Quinto di questa sessione è Olivier Four sulla Kawasaki #11 del Team SRC.

La media dei tempi fatti segnare dai tre gruppi di piloti ha assegnato la pole provvisoria alla BMW #99 di Sebastien Gimbert, Erwan Nigon e Damian Cudlin, con un tempo di 1'37''564 seguita dalla, Monster Yamaha YART di Igor Jerman, Steve Martin e Loris Baz con 1'38''109. Terzo posto per la Yamaha France GMT 94 pilotata da Matthew Lagrive, David Checa e Kenny Foray, con un crono di 1'38''530 davanti alla Kawasaki #11 (1'38''738), la Yamaha #14 (1'39''188) e la Suzuki S.E.R.T. (1'39''342), già Campionessa 2010.

Per la categoria Superstock la pole provvisoria è andata alla BMW #13 del Team Van Zon Boenig Motorsportschool di Gregory Fastre, Michal Filla e Ari Vos, davanti alla Suzuki #72 del Junior Team LMS con i piloti Cédric Tangre, Julien Enjolras e Loic Napoleone, e alla Suzuki #50 del Team Motor Events Bodyguard AMT Assurances.
Solo decimo nella Superstock l’unico Team italiano in griglia, il No Limits Motor Team, il cui pilota di punta è l’amico e collega Alessio Aldrovandi.

Mentre scriviamo si stanno disputando le sessioni finali di qualifica, e tra poche ore saremo in grado di darvi lo schieramento di partenza di domani.
Restate con OmniMoto.it, e nel frattempo guardate il video della caduta di Gregory Leblanc con la sua Kawasaki durante le libere di giovedì, a causa di una striscia d’olio lasciata da una moto avversaria.


24 Heures Moto 2011 : Caméra embarquée chute de...di lemans


Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , 1000 , pista , gare , endurance , autodromi , piloti


Top