Eventi

pubblicato il 21 settembre 2011

Benelli Open Day 2011

4.000 persone, ed oltre 600 moto, un successo!

Benelli Open Day 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Benelli Open Day 2011 - anteprima 1
  • Benelli Open Day 2011 - anteprima 2
  • Benelli Open Day 2011 - anteprima 3
  • Benelli Open Day 2011 - anteprima 4
  • Benelli Open Day 2011 - anteprima 5
  • Benelli Open Day 2011 - anteprima 6

Lo scorso week-end si è tenuto il Benelli Open Day 2011, e si sono registrati numeri inaspettati. A festeggiare il centenario della Casa del Leoncino c’erano 1.500 partecipanti, ma sono state ben 4.000 le persone, ed oltre 600 le moto che hanno affollato il più gran viale del lungomare cittadino, tutti per rendere omaggio al marchio di Pesaro, senza trascurare il "fattore fede"!
Una giornata ricca di emozioni, successi e colpi di scena. Ventiquattro ore di festeggiamenti no stop, durante i quali migliaia di appassionati accorsi da tutta Europa hanno potuto visitare il reparto produttivo della factory, ricevere in omaggio dei gadget Benelli, partecipare a tour motociclistici e assistere alle straordinarie evoluzioni dello stunt-man francese Duke in sella a delle fiammanti TNT!

L’interno della factory è stato allestito in maniera da ricordare i 100 anni di Benelli: una galleria di pannelli ha portato virtualmente i visitatori lungo un percorso storico, partendo dalla nascita della Benelli ad oggi. C’era in mostra la Tornado TRE Superbike che, all’inizio degli anni 2000, ha partecipato al mondiale Superbike con Peter Goddard, e questa era circondata dalle attuali
TNT di produzione, dalla TREK Amazonas che con l’equipaggio di Motoforpeace ha attraversato nel 2007 l’Amazzonia con scopi umanitari... e naturalmente era presente uno stand dedicato ai futuri motociclisti del marchio.

Nel pomeriggio gli appassionati hanno poi "invaso" il piazzale della Palla di Pomodoro a Pesaro: una varietà di moto e scooter di ieri e di oggi, un vero e proprio museo a cielo aperto, coronato dall’inconfondibile sound dei motori delle 8 Benelli da competizione, sfociato con lo spettacolo "Rombo di Tuono" che ha attraversato tutta la città di Pesaro!

La festa è proseguita fino a domenica 18, quando, alla presenza delle autorità cittadine, è stata deposta una corona d’alloro al busto di Tonino Benelli. Un momento molto emozionante, per ricordare uno dei piloti italiani più famosi al mondo, che ha fatto la storia del nostro Paese.
Non poteva poi mancare una parata completamente dedicata a Benelli e Motobi: oltre 200 moto, hanno sfilato lungo la città e sulle colline pesaresi per rendere omaggio alla gloriosa Casa del Leoncino. In testa anche quattro scooter CaffèNero bianchi, concessi per l’occasione alle autorità cittadine da Benelli QJ.

"Siamo davvero contenti per come si è svolto l’evento – dice Claudio Consonni, Direttore Tecnico della Benelli QJ – . Abbiamo avuto una partecipazione oltre tutte le nostre aspettative e Benelli QJ non può che ringraziare di cuore tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo avvenimento: il Comune di Pesaro, il Registro Storico ed il Moto Club T.Benelli. Un ringraziamento particolare – prosegue – va alla famiglia Benelli, per essere stata presente a tutte le manifestazioni organizzate. Abbiamo poi il dovere di ringraziare tutti i partecipanti italiani, ma soprattutto agli appassionati stranieri, che per tutta la settimana hanno voluto seguire gli eventi organizzati in occasione della "Settimana Benelli". Un grazie di cuore a tutti ed ora… pensiamo ai prossimi 100 anni, per continuare la storia di questo mitico brand".

Autore: Redazione

Tag: Eventi , 1000 , naked , tricilindriche , raduni , turismo , vintage


Top