Novità

pubblicato il 20 settembre 2011

Horex VR6 Roadster: lancio ritardato al 2012

Ritardi nelle forniture fanno slittare la produzione. I primi modelli non avranno il compressore

Horex VR6 Roadster: lancio ritardato al 2012
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Horex VR6 2012 - I test del prototipo - anteprima 1
  • Horex VR6 2012 - I test del prototipo - anteprima 2

Riceviamo dalla Horex una comunicazione inerente lo slittamento della messa in produzione, e quindi del relativo lancio sul mercato, della super naked VR6.
Di questa moto presentata ad Intermot 2010 vi avevamo già parlato a più riprese nei mesi scorsi ed avevamo seguito l’evoluzione del prototipo durante i test in pista.
Allo stato attuale, lo sviluppo del veicolo è quasi concluso, ma l’inizio della produzione è stato spostato in avanti alla primavera del 2012, ed è stato deciso un cambiamento tecnico: la prima versione della VR6 sarà venduta con motore aspirato e non sovralimentato.

RITARDI NELLA SUPPLY CHAIN
Ne parliamo con Clemens Neese, Amministratore delegato di Horex: "Questo cambio nei nostri piani è dovuto ad una rapida crescita delle richieste per i fornitori in questo periodo che ha comportato un ritardo nella consegna di alcuni componenti chiave.
Ci fa molto piacere scoprire che l’industria automotive europea sia in ripresa, ma sfortunatamente noi siamo una di quelle aziende che sono state svantaggiate da questa situazione.
Alcuni tra i nostri fornitori hanno annunciato dei ritardi nelle consegne dei pezzi, e ciò ci ha costretto a spostare l’avvio della produzione della Horex alla primavera del prossimo anno"
.

SI PARTE SENZA COMPRESSORE
A quanto pare, i componenti maggiormente in ritardo sono proprio i compressori volumetrici che dovevano equipaggiare i motori sei cilindri a V costruiti dalla Weber per Horex e ciò ha costretto l’azienda tedesca a cambiare i propri piani. "Vogliamo che la nuova Horex arrivi sul mercato nel 2012 come previsto - ha aggiunto Neese - quindi abbiamo deciso che la produzione partirà dapprima con un modello privo di sovralimentazione. Il modello con compressore arriverà di conseguenza più avanti".

Visto che siamo davanti ad un sei cilindri a V stretto da 1.218 cc, anche senza la sovralimentazione il propulsore è in grado di erogare circa 160 CV, una valore che la pone comunque al vertice del segmento della maxi naked, con il vantaggio di un buon risparmio di peso ottenuto eliminando il compressore e i suoi accessori correlati.
Oltre a questa modifica tecnica, i responsabili della Horex ne annunciano una seconda: il progetto era nato (e lo potete verificare leggendo gli articoli di cui abbiamo inserito i link) per avere la trasmissione finale a cinghia dentata, ma i test su strada hanno dimostrato che questa soluzione non soddisfa i requisiti di guidabilità, comfort e capacità ammortizzante fissati in sede di progetto.
Di conseguenza la moto sarà commercializzata con una più tradizionale trasmissione finale a catena.
Saremo in grado di darvi ulteriori informazioni in novembre, durante il Salone di Milano Eicma 2011.

HOREX Prototype Assembly

HOREX Prototype Assembly

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , naked , curiosità , saloni , anticipazioni , tecnica , tecnologia , eicma 2011


Top