Sport

pubblicato il 20 settembre 2011

Le cento vittorie Repsol Honda in video

Quella di Aragon è la vittoria numero 100 per la petrolifera spagnola

Le cento vittorie Repsol Honda in video
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda Repsol Aragòn 2011 - anteprima 1
  • Honda Repsol Aragòn 2011 - anteprima 2
  • Honda Repsol Aragòn 2011 - anteprima 3
  • Honda Repsol Aragòn 2011 - anteprima 4
  • Honda Repsol Aragòn 2011 - anteprima 5
  • Honda Repsol Aragòn 2011 - anteprima 6

La schiacciante vittoria di Casey Stoner ottenuta ieri ad Aragòn è stata celebrata come la numero 100 ottenuta dal Team Honda fin da quando le moto giapponesi hanno vestito i colori Repsol.
La multinazionale petrolifera spagnola, fondata nel 1986 e che oggi è presente in 29 paesi ed ha oltre 30.000 dipendenti, avviò la sua collaborazione con il Team Honda nel 1995, conquistando la vittoria fin da subito alla prima uscita quando fu Mick Doohan a tagliare il traguardo davanti a tutti a Eastern Creek.

Da lì in avanti le vittorie di Honda e Repsol hanno portato i nomi di Mick Doohan, Álex Crivillé, Tadayuki Okada, Valentino Rossi, Tohru Ukawa, Nicky Hayden, Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso e Casey Stoner, tutte raccolte in questo bel video che vi proponiamo oggi.

Nel frattempo vi lasciamo ai commenti dei piloti Honda sulla gara di Aragòn:
Casey Stoner: "Prima della gara eravamo tutti un po’ prudenti per le condizioni atmosferiche, così diverse dai giorni precedenti, ed il vento, in aumento dopo il warm up. Così sono partito cauto per scaldare bene le gomme e assicurarmi che tutto funzionasse al meglio per la gara. La partenza non è stata eccezionale, mi sono spostato leggermente a sinistra ed ho evitato per poco un contatto con Dani. Subito dopo Ben mi ha passato all’esterno e mi sono ritrovato terzo o quarto all’ingresso della prima curva. Ho ripreso subito il controllo della situazione. Volevo andare subito in testa perché avevo un buon feeling. La moto aveva funzionato bene per tutto il fine settimana, sentivo la gara in pugno e volevo cercare di scappare e prendermi un bel margine. Ho superato Dani e ho iniziato a spingere per creare un gap. Per qualche giro Dani ha girato sul mio passo, poi sono riuscito a costruirmi un margine che mi ha permesso di gestire al meglio la corsa. Oggi tutti abbiamo faticato con le gomme, ma la nostra moto era fantastica e anche se scivolava un po’ avevo un ottimo feeling. Desidero ringraziare la squadra per l’ottimo lavoro. Sono contento di celebrare la 100esima vittoria del Repsol Honda Team, è un’emozione speciale".

Daniel Pedrosa: "Già dalle prove avevamo visto che Casey era velocissimo e così è stato anche in gara. Perdevo qualche decimo nel primo settore e non riuscivo a recuperare nelle restanti sezioni della pista. Nella seconda parte della gara derapavo moltissimo, era divertente, ma è stato un peccato non riuscire a tenere il passo di Casey. Per tutta la gara ho faticato con la gomma posteriore. Negli ultimi giri ho cercato di amministrare al meglio il margine su Spies e Jorge per andare a podio. Sono finito secondo nelle ultime tre gare, ma nelle prossime corse punto più alto".

Andrea dovizioso: "Sono veramente dispiaciuto di come sono andate le cose. Alla prima curva a destra ho fatto un errorino, una piccola sbandata, anche se ad una velocità elevata. Il peso si è spostato tutto in avanti e non sono riuscito a controllare la moto. Mi si è chiuso il davanti, molto probabilmente perché la gomma anteriore non era ancora andata a temperatura, e sono caduto, fortunatamente senza conseguenze. Un vero peccato. E’ una brutta sensazione finire la corsa alla seconda curva del primo giro, dopo tutto il lavoro fatto nel fine settimana. Questa mattina ho faticato nel warm up perché sono uscito con una gomma usata e non avevo grip. Certo, un turno brutto può condizionare, ma sono arrivato alla partenza molto motivato a fare un buon risultato perché sapevo di avere il passo per lottare per il podio. E’ brutto lasciare Aragon senza aver preso punti e questo risultato non mi aiuta per la posizione in Campionato anche se sono ancora terzo con 15 punti di vantaggio su Dani. Devo tornare sul podio e fare delle belle gare. Lo scorso anno ho fatto un buon finale di stagione, soprattutto in Giappone e in Malesia per cui guardo avanti fiducioso".

Il Motomondiale si sposta adesso verso oriente, dove domenica 2 ottobre si disputerà il tanto contestato Gran Premio del Giappone, 15esimo appuntamento stagionale. A fianco dei sei piloti Honda MotoGP, HRC schiererà anche due piloti nipponici a supporto delle aree nord orientali del Giappone: Shinichi Ito, wild card in sella alla RC212V in un Team HRC e Kosuke Akiyoshi, che affiancherà Toni Elias nel team LCR.

Le 100 vittorie del Repsol Honda Team

Le 100 vittorie del Repsol Honda Team

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , 1000 , motogp , pista , curiosità , gare , autodromi , piloti


Top