Novità

pubblicato il 20 aprile 2006

Aprilia Scarabeo 500 2006

<b>Rapallo</b> Il settimo nuovo modo di dire Aprilia

Aprilia Scarabeo 500 2006
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Aprilia Scarabeo 500 2006 - anteprima 1
  • Aprilia Scarabeo 500 2006 - anteprima 2
  • Aprilia Scarabeo 500 2006 - anteprima 3
  • Aprilia Scarabeo 500 2006 - anteprima 4
  • Aprilia Scarabeo 500 2006 - anteprima 5
  • Aprilia Scarabeo 500 2006 - anteprima 6

E con questo sono 7. Sette famiglie di prodotti rinnovate, sette modi di vedere lo sforzo del Gruppo Piaggio nel rilancio del marchio aprilia . Un marchio che ha sempre rappresentato un modo di fare moto completamente controcorrente e che, con l’arrivo degli uomini di Pontedera, in molti credevano destinato a realizzare versioni stravaganti dei modelli Piaggio.
Le cose, ed i fatti lo dimostrano, non sono propriamente così ed il nuovo Scarabeo 500 ne è l’ennesima conferma: basta una semplice occhiata per capire che “è lui”, lo scooter a ruota alta che ha rivoluzionato il settore.

Il nuovo Scarabeo è il primo scooter aprilia 500 ad ottenere l’omologazione Euro 3: il propulsore monocilindrico, per intenderci lo stesso che spinge anche gilera Nexus 500, è capace di 29 kW a 7.500 giri/min e una coppia di 43 Nm a 5.500 giri/min…che, bilancia alla mano, vale 6,55 kg per ogni kW). Scendendo nel dettaglio, il propulsore basa la sua forza sul sofisticato sistema di iniezione elettronica, che offre grande regolarità di funzionamento ma anche consumi contenuti (più di 25 km/litro mediamente) che permettono un’autonomia estremamente…lunga.
In tema di vibrazioni, punto dolente di questo tipo di frazionamento, i tecnici Piaggio hanno lavorato sodo per mettere a punto un efficace contralbero d’equilibratura ed i risultati, una volta in sella, sono avvertibili (ne parleremo più approfonditamente nel test ride prossimamente).

Telaio e sospensioni sono stati riprogettati per adeguarsi alle grandi prestazioni offerte dal motore 500 cc. L’obiettivo era quello di proporre agli “scarabeisti” una distribuzione dei pesi quasi motociclistica, a tutto vantaggio della proverbiale stabilità alle alte velocità tipica dei prodotti aprilia. Il telaio è realizzato in tubi d'acciaio altoresistenziale, con struttura a doppia culla: rigidità e capacità di ospitare ruote e sospensioni di altissimo livello sono stati tra i principali obiettivi progettuali. Non è un caso, quindi, se davanti lavora una forcella teleidraulica con steli da 40 mm di diametro mentre dietro, il motore-trasmissione che ha anche funzione di forcellone oscillante, è controllato nel suo movimento da due ammortizzatori a doppio effetto, regolabile su 4 posizioni.

Passando alle ruote, segnaliamo che davanti c’è una 16 pollici mentre dietro una 14”, calzati con pneumatici tubeless di sezione motociclistica (110/70 all’anteriore e 150/70 al posteriore).L’impianto frenante è di tipo integrale, che prevede l’azionamento di uno dei due dischi anteriori quando si va a far pressione sulla leva del freno posteriore: la coppia anteriore da 260 mm con pinze flottanti, è coadiuvata nell’azione frenante da un disco posteriore da 240 mm.

La capacità di carico è un elemento da sempre fondamentale nella scelta di uno scooter e la scarsa capienza del vano sottosella ha sempre rappresentato punto debole degli scooter a ruota alta. Gli ingegneri aprilia sono però riusciti a risolvere più che brillantemente anche il problema dello spazio. Nonostante le dimensioni compatte, la sella bassa e le ruote alte, Scarabeo 500 offre, infatti, un vano sottosella degno di un GT, in grado di ospitare comodamente un casco integrale ed altri piccoli oggetti, ma anche una 24 ore formato A3 grazie ad una profondità costante del vano di almeno 15 centimetri. Dietro lo scudo si trova inoltre un cassetto portaoggetti, chiuso e protetto da serratura.

Alla capienza dei vani disponibili si può aggiungere anche quella di un baule posteriore da 45 litri (offerto in optional), facilmente installabile sfruttando il portapacchi di serie.La strumentazione analogico-digitale con fondo bianco e grafica classica offre qualsiasi tipo di informazione al pilota, nel piccolo display è compresa l’indicazione del livello carburante. La sella è sganciabile anche tramite un tasto del telecomando che consente quindi di accedere al vano senza l’utilizzo di alcuna chiave, una comodità in più nell’utilizzo quotidiano.

In linea con la filosofia aprilia, Scarabeo 500 offre quasi tutto di serie, compreso l’antifurto elettronico con telecomando. Questo sistema estremamente evoluto, montato per la prima volta su uno scooter, agisce sull’elettronica del motore bloccandolo e rendendolo inattaccabile. L’antifurto di tipo automobilistico è inseribile comodamente tramite telecomando o si inserisce automaticamente dopo 50 secondi dall’estrazione della chiave. Una sirena di forte intensità e le frecce entrano in funzione nel caso di tentata rimozione del veicolo. 

Prezzo? 5.500 euro.

Autore: EP

Tag: Novità , strada , scooter


Top