Sport

pubblicato il 9 settembre 2011

CIV 2011 Vallelunga. Festa per i 100 anni della FMI

Sei gare e una passerella di campioni per il weekend romano

CIV 2011 Vallelunga. Festa per i 100 anni della FMI
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • CIV 2011 - Vallelunga Preview - anteprima 1
  • CIV 2011 - Vallelunga Preview - anteprima 2
  • CIV 2011 - Vallelunga Preview - anteprima 3
  • CIV 2011 - Vallelunga Preview - anteprima 4

Si correrà questo fine settimana, sul circuito "Piero Taruffi", la settima e penultima tappa del Campionato Italiano Velocità 2011. Sei le classi in programma per l’appuntamento più importante per la stagione romana delle due ruote, che potrebbe incoronare i vincitori con una gara d’anticipo.

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA DOPO SEI ROUND
Nella classe regina delle derivate di serie, la Superbike, la lotta per il titolo è una questione tutta interna al Team Barni Ducati: con tre vittorie e due secondi posti per il marchigiano Matteo Baiocco in vantaggio di dodici punti sull’amico, corregionale e compagno di squadra, Alessandro Polita.
Per il terzo gradino del podio, in classifica generale, saranno i due piloti del team laziale Althea Racing, Sandi e Conforti, a giocarsela fino all’ultimo.

Questione a due anche nella classe al debutto stagionale, la Moto2, che vede il faentino Mattia Tarozzi in vantaggio di 15 punti sul più diretto rivale, il marchigiano Alessandro Andreozzi. A lottare per il podio assoluto ci saranno anche D’Annunzio, Marrancone e Ciavattini.

Battaglia a tre per la targa tricolore nella 125 GP: il giovanissimo 15enne romagnolo Niccolò Antonelli su Aprilia del Team Italia Gabrielli ha sei punti di vantaggio sul più esperto imolese Kevin Calia e otto sul suo compagno di squadra, il marchigiano Romano Fenati. Il trentino Massimo Parziani e il ceco Miroslav Popov cercheranno di inserirsi tra i migliori. Da segnalare che il Challenge Moto3, formula non titolata che si corre con la 125, è stato già vinto dal frusinate Armando Pontone.

Nella Stock 600 riservata ai giovani, il campano Dino Lombardi dovrà amministrare 25 punti di vantaggio e difendersi dagli attacchi del russo Vladimir Leonov secondo, e dell’altro campano, Riccardo Russo, terzo a pari punti con Leonov. In corsa per il podio assoluto anche Morrentino e Vitali.

Stesso discorso per la Stock 1000, che vede leader con 21 punti di vantaggio il ternano Danilo Petrucci. Anche la giovane promessa umbra avrà l’occasione di festeggiare il titolo in anticipo ma dovrà vedersela con un numeroso gruppo di agguerrite BMW, guidate dal lombardo Fabrizio Perotti, dal marchigiano Michele Magnoni e dal corregionale Ivan Clementi, rispettivamente secondo, terzo e quarto della classifica generale.

DIONISI PRENOTA LA FESTA SUL CIRCUITO DI CASA
Nella Supersport sarà un pilota laziale a partire con i favori del pronostico: Ilario Dionisi, di Montelibbretti, è in testa alla classifica con 16 punti di vantaggio sul campione in carica, il romagnolo Roberto Tamburini e ben 28 su Giansanti e Velini e domenica avrà l’occasione di festeggiare il titolo tricolore davanti ai suoi tifosi, sulla pista che l’ha visto crescere. "Sarebbe bello vincere il mio primo titolo italiano sul mio circuito e davanti alle persone per me importanti – dice Ilario – darò il massimo affinché questo accada e non vedo l’ora che tutto inizi".
Per i colori di "casa", da seguire anche Federico Mandatori, nipote di Max Biaggi impegnato nella Superbike con l’Aprilia del Team Gabrielli: il giovane romano, quinto in classifica, è alla ricerca del primo podio del 2011.

CAMPIONI DEL PASSATO: PRESENTAZIONE ALL’AMERICANA E PASSERELLA IN PISTA
Uno degli eventi più attesi della stagione andrà in scena domenica alle 13:30: in pista, dopo una presentazione "all’americana", scenderanno molti dei campioni del passato del motociclismo italiano, pronti a celebrare i 100 anni della FMI e del CIV. Fabrizio Pirovano, Doriano Romboni, Maurizio Vitali, Massimo Broccoli, Marcellino Lucchi, Leandro Becheroni e Lucio Pedercini ma anche Fabio Biliotti, Ezio Gianola, Gianmaria Liverani, Roberto Locatelli, Dario Marchetti, Cristiano Migliorati, Stefano Caracchi e Enrico Fugardi saliranno sulle loro moto per una passerella non competitiva. Tre suggestivi giri di pista "amarcord" da percorrere tutti insieme per festeggiare un secolo di vita della Federazione Motociclistica Italiana e del campionato tricolore.

DIRETTA TV E INTERNET
Domenica la diretta tv inizierà alle 11:30 su Nuvolari (ch. 144 Sky e Digitale Terrestre) con le gare Stock 600 e Stock 1000 mentre su Sportitalia 1 (ch. 225 Sky e Digitale Terrestre) andranno in onda live la Superbike, la 125 Gp e la Supersport/Moto2 dalle 13:30. Il round di Vallelunga avrà grande visibilità in tutta Europa grazie all’accordo con Motors TV, che offrirà la copertura integrale dell’evento. Sarà possibile seguire tutte le gare anche via internet, in live streaming sul sito Sportube.tv.

GARE: ORARI E BIGLIETTI
Venerdì alle 9 scatteranno le prove libere (ingresso libero in circuito) che si chiuderanno alle 19:05. Sabato, al termine delle qualifiche che prenderanno il via dalle 9.00, saranno stabilite le griglie di partenza. Il semaforo rosso della prima gara si spegnerà domenica mattina alle 11:45 con la Stock 600, seguita poi dalle altre cinque sfide. Sabato sarà possibile assistere alle gare dalla tribuna (biglietto 10 euro compreso ingresso paddock, ridotto 8 euro per under 18, donne e tesserati FMI) mentre domenica l’ingresso tribuna più paddock costerà 20 euro (ridotto 15). Sia sabato che domenica, gli Under 14 entreranno gratis.

Autore: Redazione

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , 600 , supersport , pista , superbike , personaggi , gare , autodromi , piloti , moto2 , civ , superstock


Top