Accessori

pubblicato il 8 settembre 2011

Nuovi cerchi Titax per Honda, Suzuki, Yamaha e BMW

Dalla Repubblica Ceca la nuova famiglia di ruote per supersportive

Nuovi cerchi Titax per Honda, Suzuki, Yamaha e BMW
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Cerchi Titax - anteprima 1
  • Cerchi Titax - anteprima 2
  • Cerchi Titax - anteprima 3
  • Cerchi Titax - anteprima 4

La Styl ha recentemente avviato un accordo con la Titax, azienda ceca del settore della progettazione e costruzione di ammortizzatori di sterzo rotativi e leve cnc, per immettere sul mercato la nuova gamma di cerchi per moto da competizione.

I cerchi Titax sono realizzati in alluminio aeronautico ad alta resistenza attraverso un processo di pressofusione con una pressa da 30 tonnellate per migliorare al massimo la struttura del materiale e garantire una elevata resistenza alla torsione. Gli spazi vuoti fucinati sono poi lavorati su macchine a controllo numerico.

Per la ruota posteriore si parte da un grezzo d’alluminio di 25 kg mentre per quella anteriore di 15 kg. Quando il processo di lavorazione è finito, la ruota posteriore nella classica misura di 5.50x17" pesa 4,6 kg comprensiva di cuscinetti e adattatori, mentre l’anteriore raggiunge i 2,75kg. Il risparmio di peso su una coppia di cerchi originali è di circa di 2,7 kg. Riducendo il peso delle masse in rotazione è possibile migliorare l’accelerazione della moto e ottenere una minore inerzia nei cambi di direzione.

I cerchi Titax sono certificati DOT and TUV e sono disponibili nelle misure classiche da 3.50x17" all’anteriore e 5.50x17" e 6.0x17" al posteriore. Per tutti è prevista l’anodizzazione nera.
I kit ruote sono forniti con degli adattatori per il montaggio senza modifiche e assemblati con cuscinetti SKF. I mozzetti sono costruiti in modo da poter montare i dischi freno e la corona originale.

La qualità dei prodotti Titax è certificata dai riconoscimenti: ISO 9001, UTAC, TÜV.
Il prezzo al pubblico di una coppia di cerchi Titax è di 1920 euro iva inclusa, sono disponibili per Honda CBR 600RR, Honda CBR 1000RR, Suzuki GSX-R 600/750/1000, Yamaha R6, R1 e per BMW S1000 RR.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Accessori , 1000 , 600 , tuning , accessori , tecnica , parti speciali


Top