Curiosità

pubblicato il 7 settembre 2011

MotoGP: gli umani esistono ancora

Tra rivalità e polemiche c'è ancora spazio per fare amicizia

MotoGP: gli umani esistono ancora

Il Motomondiale odierno, quello che anni fa ha cambiato nome in MotoGP, viene raccontato al pubblico come un mondo in cui ci sono grandi rivalità, in cui la personalità dei piloti è così forte da creare tensioni e odio tra un rider e l’altro.

Beh, almeno questo è quanto i grandi media ci fanno credere da tempo, fin da quando hanno capito che gossip e litigate sono facili strumenti per fare audience televisiva. E’ dai tempi delle litigate tra Rossi e Biaggi poi, che i colleghi specializzati nella MotoGP, rimpiangono i famosi tempi in cui "i piloti se le davano di santa ragione in pista, e poi andavano insieme a bere una birra".
Ma sarà poi vero che in MotoGP c’è tutta questa rivalità e incomunicabilità tra piloti? Sarà vero che il paddock della MotoGP è tutto fatto da ragazzotti che si guardano in cagnesco?

Noi pensiamo proprio di no, è la conferma ci arriva proprio da un pilota della MotoGP, Cal Crutchlow che giusto ieri ha Twittato una foto di una bella giornata passata in bicicletta con i suoi amici. E i suoi amici, tutti in sella a bici da corsa di un certo livello, sono Nicky Hayden e Andrew Pitt. Vi sembrano queste le facce di persone che si odiano?
Con questa foto abbiamo voluto un po’ ironizzare sull’impettito mondo della MotoGP, che forse non è poi così popolato da sovrumani come spesso viene fatto passare.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Curiosità , motogp , curiosità , gare , piloti


Top