Attualità e Mercato

pubblicato il 2 settembre 2011

Mercato moto-scooter agosto 2011: calo contenuto al 13%

Leggermente meglio di luglio, ma è ancora crisi

Mercato moto-scooter agosto 2011: calo contenuto al 13%
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Multistrada 1200S Touring - Foto dinamiche - anteprima 1
  • Ducati Multistrada 1200S Touring - Foto dinamiche - anteprima 2
  • Ducati Multistrada 1200S Touring - Foto dinamiche - anteprima 3
  • Ducati Multistrada 1200S Touring - Foto dinamiche - anteprima 4
  • Ducati Multistrada 1200S Touring - Foto dinamiche - anteprima 5
  • Ducati Multistrada 1200S Touring - Foto dinamiche - anteprima 6

Come accaduto anche nel mondo dell’auto, dove il mese di agosto ha fatto segnare un piccolo segno positivo, anche nel mondo delle due ruote si è vista una lieve inversione di tendenza.

Le immatricolazioni nel mese di agosto, infatti, hanno segnato un -13%, risultato non soddisfacente, ma meno pesante rispetto al -23% del
luglio scorso.
In totale sono stati venduti 13.222 veicoli, con trend meno negativo per le moto con 3.783 pezzi (-7,2% rispetto ad agosto 2010) mentre gli scooter si fermano a 9.439 unità (– 15,2% rispetto ad agosto 2010). Come al solito bisogna pesare questi dati, che sono poco influenti, visto che il mese di agosto vale circa il 5% del totale vendite annuali.

ANCMA: SEMPLIFICARE LE PROCEDURE AMMINISTRATIVE
La parola, come sempre spetta a Corrado Capelli, Presidente di Confindustria ANCMA: "L’ulteriore calo nelle vendite non ci conforta, ma almeno si riduce la discesa del bimestre precedente. Complessivamente nel progressivo di quest’anno conteggiamo circa 40.000 immatricolazioni e oltre 10.000 50cc in meno rispetto all’anno scorso.
Non ci stanchiamo di ripetere che il clima di incertezza continuo sulla situazione economica del Paese e la manovra fiscale che ogni giorno annuncia nuove tasse, non possono che penalizzare il nostro mercato. Se non si creano le condizioni per stimolare l’economia con misure di sostegno sarà difficile invertire il trend. Abbiamo la necessità di aumentare la disponibilità di credito al consumo, calmierare le tariffe assicurative, evitare nuove accise e oneri burocratici. La situazione coinvolge la mobilità in generale. Per questo sarebbe opportuno anche semplificare le procedure amministrative per la guida di veicoli a spiccata propensione urbana, come ciclomotori e quadricicli, per favorire quelle fasce deboli della popolazione, come gli anziani, che diversamente rischiano di restare a piedi. In sintesi dobbiamo tranquillizzare i nostri utenti che i costi di gestione non saranno fuori controllo e che l’utilizzo delle 2 ruote sarà sempre più indispensabile per risolvere i problemi legati alla mobilità. I costruttori da parte loro moltiplicheranno gli sforzi per proporre modelli in linea con le esigenze del mercato, all’avanguardia sotto il profilo della sicurezza attiva e nel rispetto dei vincoli ambientali. Ne avremo una dimostrazione completa durante la prossima edizione di EICMA, il salone della moto che sarà aperto al pubblico dal 10 al 13 novembre
."

TIRIAMO LE SOMME DEI PRIMI OTTO MESI
Facendo due conti in tasca al mercato, analizzando la situazione delle vendite nei primi otto mesi dell’anno, che poi sono quelli più importanti, perchè che di solito valgono l’80% del venduto annuo.
Vediamo che da gennaio ad agosto l’immatricolato ha totalizzato 207.505 veicoli, e quindi la flessione generale è del 16,6% rispetto allo stesso periodo del 2010, che aveva beneficiato ancora di circa 10 milioni di incentivi. Gli scooter realizzano 137.993 unità, con una flessione del 19,4%. Le moto raggiungono 69.512 vendite e presentano un calo più contenuto, pari a – 10,3%.

Passando alla segmentazione del mercato, troviamo un andamento meno negativo per gli scooter di 125 cc con 44.549 vendite in otto mesi, che si traduce in un -13,9%. A seguire i 300-500 cc con 52.041 pezzi pari al -21%. Cedono in misura superiore alla media i 150-200cc con 28.056 unità registrando un -23,3% e i 250 cc con 11.579 pezzi evidenziando un -26,5%. In progresso i maxi scooter oltre 500 cc con +35%, ma con volumi poco significativi pari a 1.768 pezzi.

Anche per le moto si difende bene il segmento principale delle maxi cilindrate oltre 1000 cc con 21.062 consegne pari al +3,2%, seguono in ordine di importanza le 800-1000 cc con 18.418 pezzi che si traduce in un -4,3%. Le cilindrate intermedie proseguono nel loro inesorabile declino: le 650-750 cc con 13.376 unità registrano un -24,4% e le 600cc con 5.714 moto con un calo del -33,5%. Non positive le 125 cc con 5.029 immatricolazioni che evidenziano un -12,6%; mentre appaiono in ripresa le moto da 300 a 500 cc con +12,5% pari a 3.846 vendite.

SEGMENTI: GIU’ NAKED E SPORTIVE, SU’ LE TURISTICHE
In movimento l’evoluzione dei segmenti con le naked che scendono a -15,9% con 23.198 unità; le enduro stradali con 18.591 in calo tendenziale del -2,5%; stabili le custom pari a 7.980 pezzi con -0,7%, seguono le sportive con 6.788 vendite che si traduce in un -26,7%, bene le moto da turismo in crescita con 6.110 veicoli registrando un +9,1% e infine le supermotard in arretramento con 5.549 unità pari a -18,9%.

LA TOP 50: MULTISTRADA INSEGUE GS
Scendiamo nel dettaglio della Top 50 delle moto immatricolate e andiamo a vedere come se la sono cavata le moto più discusse del mercato. Inutile dire che il primo gradino del podio è sempre della inarrestabile BMW R 1200 GS, che ha totalizzato fin’ora ben 4.256 unità vendute tra versione base e Adventure. Al secondo posto della classifica generale troviamo la sempre apprezzata Kawasaki Z750, che tra modello base ed R ha venduto 2.002 pezzi.
A sorpresa troviamo che il terzo posto assoluto del mercato è per la Ducati Multistrada, che ha visto immatricolare ben 1.986 moto, nei suoi vari allestimenti a dimostrazione del fatto che la multipurpose di Borgo Panigale, ha saputo imporsi come unica alternativa commerciale alla corazzata bavarese.
A seguire ritroviamo una ex regina del mercato una decina di anni addietro, la Honda Hornet 600, apprezzata da 1.558 italiani.

Scendendo nella lista, troviamo gli ottimi 1.202 pezzi della Harley-Davidson XL1200X Forty-Eight (il doppio dello scorso anno), mentre la Yamaha più venduta è la FZ-8 con 1.068 unità immatricolate. Molto meglio vanno le vendite della Super Ténéré, che ha venduto 685 pezzi contro i 368 del 2010.
Benino la Honda Crossrunner che paga il dazio di essere arrivata un po’ tardi sul mercato ed ha venduto fin’ora 580 pezzi, che sicuramente non le rendono giustizia.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda Hornet 600 2011 - Immagini dinamiche - anteprima 1
  • Honda Hornet 600 2011 - Immagini dinamiche - anteprima 2
  • Honda Hornet 600 2011 - Immagini dinamiche - anteprima 3
  • Honda Hornet 600 2011 - Immagini dinamiche - anteprima 4
  • Honda Hornet 600 2011 - Immagini dinamiche - anteprima 5
  • Honda Hornet 600 2011 - Immagini dinamiche - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki Z750R 2011 - anteprima 1
  • Kawasaki Z750R 2011 - anteprima 2
  • Kawasaki Z750R 2011 - anteprima 3
  • Kawasaki Z750R 2011 - anteprima 4
  • Kawasaki Z750R 2011 - anteprima 5
  • Kawasaki Z750R 2011 - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré - TEST - anteprima 1
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré - TEST - anteprima 2
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré - TEST - anteprima 3
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré - TEST - anteprima 4
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré - TEST - anteprima 5
  • Yamaha XT1200Z Super Ténéré - TEST - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW R1200GS 2010 - TEST - anteprima 1
  • BMW R1200GS 2010 - TEST - anteprima 2
  • BMW R1200GS 2010 - TEST - anteprima 3
  • BMW R1200GS 2010 - TEST - anteprima 4
  • BMW R1200GS 2010 - TEST - anteprima 5
  • BMW R1200GS 2010 - TEST - anteprima 6

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , monocilindriche , strada , bicilindriche , 1000 , tricilindriche , enduro , quadricilindriche , scooter , cruiser , 600 , superbike , saloni , turismo , automatiche , custom , viaggi , eicma 2011


Top