Sport

pubblicato il 27 agosto 2011

MotoGp, Indianapolis, Libere 3: ancora Stoner in vetta

Solo Spies sembra potersi giocare la pole con l'australiano

MotoGp, Indianapolis, Libere 3: ancora Stoner in vetta

A giudicare da quanto si è visto nell'ultima sessione di prove libere, la lotta per la pole position di Indianapolis sembra poter essere riservata esclusivamente a Casey Stoner e Ben Spies. Dopo l'ottima prestazione di ieri pomeriggio, il leader del mondiale si è confermato al top in 1'39"538, con un miglioramento decisamente sensibile rispetto a meno di 24 ore fa.

Quello che deve preoccupare il resto del gruppo però è la facilità con cui l'australiano della Honda riesce a marcare tempi di questo tipo. E' vero infatti che Spies e la sua Yamaha sono appena a poco più di un decimo, ma è altrettanto vero che "Texas Terror" non sembra avere la stessa capacità di ripetersi su questo ritmo.

In terza piazza c'è poi Dani Pedrosa, che è l'ultimo pilota che è stato capace di scendere sotto al muro dell'1'40", seguito ad oltre quattro decimi di distanza dalla coppia tricolore di Honda ufficiali affidate a Marco Simoncelli ed Andrea Dovizioso, autori di due tempi praticamente identici.

Non pervenuto invece Jorge Lorenzo: il campione del mondo in carica ha beccato ben 1" da Stoner, inoltre si è dovuto accodare anche alla M1 satellite di Colin Edwards. Va anche detto però che l'americano sembra particolarmente gasato dall'aria di casa, visto che è tutto il weekend che sta ben impressionando.

Veniamo ora alle Ducati, con Valentino Rossi che ha girato ad una manciata di millesimi da Lorenzo. La sua Desmosedici GP11.1 sembra essere migliorata decisamente rispetto a ieri, ma il distacco dalla vetta è ancora di oltre un secondo. Di contro, stavolta ha fatto più fatica Nicky Hayden, undicesimo a quattro decimi da Vale.

MotoGp - Indianapolis - Libere 3

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top