Special e Elaborazioni

pubblicato il 8 agosto 2011

Honda CB 450 "Bonita Applebum"

Una bella cafè racer in arrivo dall'australia, costruita sulla base di un ferrovecchio anni settanta

Honda CB 450 "Bonita Applebum"
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda CB450 Bonita Applebum - anteprima 1
  • Honda CB450 Bonita Applebum - anteprima 2
  • Honda CB450 Bonita Applebum - anteprima 3
  • Honda CB450 Bonita Applebum - anteprima 4
  • Honda CB450 Bonita Applebum - anteprima 5
  • Honda CB450 Bonita Applebum - anteprima 6

Il buon gusto, la passione e un senso estetico spiccato possono essere fondamentali per trasformare un ferrovecchio in una Special dalla fattura decisamente raffinata.
La moto che vi mostriamo oggi arriva dall’Australia ed è stata realizzata dal sig. Pepe Luque, nativo della Bolivia e trapiantato nei dintorni di Sidney all’età di 2 anni. Pepe lavora in un ospedale e la sua passione sono gli sport di equilibrio, come lo skateboard e lo snowboard e, ovviamente, i motori.

Il desiderio di costruirsi una moto come questa, è venuto a Luque dopo essere stato ad una gara di moto d’epoca a Eastern Creek e aver visto delle belle cafè racer realizzate su base Honda.
In quel periodo Pepe utilizzava una vecchia Honda CB450 del 1971 comprata su eBay in condizioni disastrate, incidentata con le piastre forcella spaccate, che aveva rimesso in sesto per essere usata.
Al ritorno da Eastern Creek, però, il virus della personalizzazione si era ormai impadronito di Pepe, che ha messo mano alla moto, rismontandola completamente… in soggiorno.

Sì, perché tutta questa moto è nata in un appartamento e lo stesso Luque sostiene che "In quel periodo sono stato fortunato perché il mio coinquilino era molto paziente".
Ogni pezzo che vedete è stato acquistato per pochi dollari su eBay, smontato, pulito, revisionato, riverniciato e rimesso in condizione di funzionare. Il risultato, a nostro avviso, è decisamente valido, specie considerando che si tratta di una moto costruita con un budget ridottissimo.

Una curiosità: a quanto pare la fase più difficile dell’opera di restauro e ricostruzione per Pepe è stata lavorare sul cablaggio elettrico, poiché questi è daltonico e non riusciva a riconoscere i cavi elettrici. Armato di pazienza e etichettatrice, Luque si è fatto aiutare dalla sua fidanzata per identificare tutti gli ausiliari elettrici e ricostruire il tutto senza bruciare nulla.

Beh, non abbiamo molte informazioni su questa bella cafè racer, ma gustatevi il video che il suo appassionato proprietario le ha dedicato.


Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Special e Elaborazioni , bicilindriche , naked , tuning , curiosità , epoca , vintage


Top