Curiosità

pubblicato il 5 agosto 2011

Pirelli Diablo Super Biker per iPhone

C'è un'App anche per andare in moto

Pirelli Diablo Super Biker per iPhone
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Pirelli Diablo Super Biker per iPhone - anteprima 1
  • Pirelli Diablo Super Biker per iPhone - anteprima 2
  • Pirelli Diablo Super Biker per iPhone - anteprima 3
  • Pirelli Diablo Super Biker per iPhone - anteprima 4

Il mondo della Smart telefonia sta ormai invadendo le nostre vite, al punto che davvero ci si domanda come sia stato possibile sopravvivere per tanti anni con dei "normali telefonini".
C’è da dire, però, che l’introduzione dei cellulari di ultima generazione, e in particolare di quello con la mela sopra, hanno aperto un reale filone commerciale fatto di applicativi software di ogni genere.
L’ultima App che si è affacciata sull’Apple Store o su iTunes è il Diablo Super Biker, distribuita gratuitamente dalla Pirelli. Si tratta di un divertente data logger amatoriale che utilizza il sensore di movimento e il GPS del telefono per registrare i movimenti dalla moto. L’App è compatibile con iPhone, iPod Touch e iPad.

L’App ha due modalità di utilizzo principali: Strada e Pista. Con la prima è possibile registrare un percorso stradale memorizzando la distanza percorsa, l’itinerario (attraverso Google Maps), l’andamento della velocità e l’angolo di inclinazione delle moto.
Passando alla modalità Pista, sarà possibile cronometrarsi in automatico, confrontare i vari giri e registrare le velocità raggiunte in curva.

I dati registrati possono essere visualizzati velocemente, ed esportati e condivisi direttamente dall’applicazione verso Facebook.
Insomma un’applicazione davvero divertente da utilizzare e che, sostiene Pirelli, vi permette di risparmiare il costo di un data logger professionale da installare sulla moto.
Che dire? Per un utilizzo amatoriale e di svago il Diablo Super Biker è sicuramente vincente, ma non pensiate di paragonarlo ad un sistema di acquisizione dati o di utilizzarlo per contestare il responso dei cronometristi in gara, perché non pensiamo che sia certificato per questo genere di lavoro.

Un altro dubbio però ci sovviene… ma voi rischiereste di distruggere il vostro iPhone in pista, a causa di una banale scivolata?

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Curiosità , strada , bicilindriche , 1000 , naked , 600 , accessori , pista , curiosità , turismo , viaggi


Top