Sport

pubblicato il 31 luglio 2011

WSBK, Silverstone, Gara 2: Doppietta per Carlos Checa

Podio fotocopia di gara 1, ma dopo una gran battaglia Melandri-Biaggi

WSBK, Silverstone, Gara 2: Doppietta per Carlos Checa

Carlos Checa non era fermabile oggi a Silverstone, ne aveva troppa di più rispetto a tutti e difatti ha maturato una doppietta che pesa come un macigno sulle speranze di tutti di poterlo contrastare per il Mondiale.

Ci hanno provato nuovamente le Yamaha YZF R1 di Eugene Laverty e Marco Melandri, ma non c'è stato nulla da fare. Lo spagnolo è parso giocare al gatto col topo con Laverty, che ha condotto le danze per tredici dei diciotto giri di gara, ma quando Checa ha deciso che era il momento non è stato in grado di rispondergli.

Grande battaglia per la terza posizione tra Melandri e Max Biaggi. Il campione del mondo in carica, dopo l'opaca prestazione in gara 1, è stato invece aggressivo e combattivo in questa seconda corsa, nonostante l'undicesima piazza alla partenza.
Lo scontro si accende alla sesta tornata, quando i duesono rispettivamente quinto e sesto: Biaggi che si infila alla Brooklands, ma nel cambio di direzione della Luffield il romagnolo si infila nuovamente. La lotta continua alla Stowe, col romano che si inserisce all’interno ma Melandri resiste e torna quinto.
Biaggi poi passa definitivamente e si lancia all'assalto di Hopkins, che precede i due tricolori, arrivando a passarlo all'ottavo giro, ma poi due errori (al decimo ed undicesimo giro) permettono ai suoi due inseguitori di restituirgli il favore e recuperare le posizioni che il "Corsaro" aveva preso loro.

A cinque giri dal termine i due italiani riusciranno entrambi ad avere la meglio su Hopkins e proveranno a lanciarsi a recuperare terreno su Leon Camier. La battaglia durerà fino alla bandiera a scacchi e vedrà entrambi i nostri portacolori riuscire a scavalcare l'Aprilia del britannico.

Finisce quindi con Checa davanti a Laverty e Melandri, poi le due Aprilia di Biaggi e Camier e poi Sylvain Guintoli, John Hopkins, Leon Haslam, Michel Fabrizio ed Ayrton Badovini.

La classifica piloti quindi vede ancora aumentare il vantaggio del leader Checa, che sale a quota 343 punti, 62 in più di Biaggi e 71 su Melandri, a quattro round dal termine della stagione.

Autore: Fulvio Cavicchi

Tag: Sport


Top