Sport

pubblicato il 23 luglio 2011

MotoGP, Laguna Seca, Libere 3: brutta botta per Lorenzo

Lo spagnolo ha un gran passo, ma cade. Miglior tempo per Stoner

MotoGP, Laguna Seca, Libere 3: brutta botta per Lorenzo

Si abbassano i tempi rispetto a ieri, ma la notizia principale dell'ultima sessione di prove libere a Laguna Seca è la brutta caduta di Jorge Lorenzo, arrivata a tempo scaduto. Il pilota della Yamaha era appena uscito dai box e probabilmente ha dovuto fare i conti con la gomma fredda, rimanendo vittima di un violento high side.

L'impatto con l'asfalto è stato molto duro e lo spagnolo ha regalato momenti di apprensione perchè era rimasto a terra molto dolorante. Fortunatamente poi si è alzato ed è andato via sulle sue gambe, quindi non dovrebbe aver riportato conseguenze gravi, anche se l'uso del condizionale è sempre d'obbligo.

Tornando ai tempi, il più veloce è stato nuovamente Casey Stoner, che in 1'21"806 ha realizzato la miglior prestazione del weekend. Vicinissimi a lui, nello spazio di meno di mezzo decimo, ci sono però Dani Pedrosa e proprio Lorenzo, che è quello che sembra più costante per quanto riguarda il passo di gara.

Il gruppo degli altri è aperto da Marco Simoncelli, che si è leggermente avvicinato ai primi tre rispetto a ieri, anche se il suo ritardo rimane di quattro decimi. Dietro di lui poi ci sono i soliti Ben Spies ed Andrea Dovizioso, che qui in California sembra avere qualcosa in meno rispetto ai due compagni di squadra.

Ma veniamo al capitolo Ducati: Nicky Hayden, che ci tiene a fare bene nella gara di casa, alla fine ha deciso di utilizzare la "vecchia" GP11 ed ha realizzato il settimo tempo, staccato di sei decimi. La buona notizia è che Valentino Rossi non è troppo lontano con la GP11.1, visto che è ottavo un paio di decimi più indietro.

Tutti oltre il secondo di ritardo gli altri piloti in pista, tra i quali bisogna segnalare le due cadute, fortunatamente senza conseguenze, di Karel Abraham e Toni Elias.

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , motogp , piloti


Top