Special e Elaborazioni

pubblicato il 7 aprile 2006

Ducati Monster Black Dogo

Un mostro così non si era mai visto...

Ducati Monster Black Dogo
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Monster Black Dogo - anteprima 1
  • Ducati Monster Black Dogo - anteprima 2

Con un progetto di design industriale, Ennio Capasa ha ridisegnato e fatto sua la più potente delle Ducati Monster: la S4RS Testastretta.

Prendendo spunto dalle moto americane da Dirt-Track degli anni 70 e 80 e dalle loro corse su sterrato; con l’assistenza di Simone Falcetta, designer specializzato, e con la capacità tecnologica di NCR – Poggipolini, la più prestigiosa officina di preparazioni motociclistiche italiana, Capasa ha realizzato una versione Monster completamente inedita. Seguendo un processo inverso a quello delle Motard, lo stilista ha adattato allo sterrato una moto nata per la strada. Ha inventato la moto per il viaggio ideale C’N’C: “off the beaten track”, sempre pronta a prendere strade mai battute.

La Black Dogo è caratterizzata da un frontalino anteriore corto e aggressivo, mentre dietro la scena è dominata del parafango curvo e corto. Marmitte e sella sono corte e compatte. Il copriserbatoio di pelle di elefante ha stringhe elastiche portaoggetti di nuova concezione. I retrovisori sono stati sostituiti da una telecamera e la plancia degli strumenti da un monitor: soluzione tecnologica finora mai adottata su una moto. 

Al contrario del dogo, sempre bianco, la Ducati C’N’C di Ennio Capasa è tutta nera e di metallo. La carrozzeria è gommata nera opaca e vellutata al tatto. Il telaio nero lucido. I fari neri e opachi. Il motore parzialmente verniciato lucido. Il copriserbatoio in pelle di elefante è nero.

“Ho sempre amato le moto e le Ducati in particolare, per questo abbiamo incominciato a lavorare insieme non appena è nata la C’N’C”, ha dichiarato Ennio Capasa. “Poi, per passione, ho iniziato a frequentare sempre più assiduamente le officine dove la Ducati progetta e costruisce le sue moto.  Ho iniziato a seguire il lavoro dei progettisti, a osservare le fasi della produzione... Pensare a una Ducati C’N’C è diventato quasi inevitabile. Un progetto che ho vissuto come vera sfida e come un privilegio. Il design industriale è sempre stato al centro dei miei interessi e credo si veda da quello che faccio. La Black Dogo è la versione tecnologica e futurista della moto che ho sempre voluto. Da strada e fuoristrada, da città e da viaggio, aggressiva, ma docile... La moto che guiderò nei prossimi anni”.

“E un grande piacere e un onore che un creativo al livello di Ennio Capasa si sia ispirato alla nostra Monster S4RS – ha commentato Federico Minoli, Presidente e Amministratore Delegato Ducati – “E una testimonianza della passione e della creatività che Ducati continua ad ispirare, stimolando anche l’universo della moda e del design.”

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , strada , bicilindriche , naked , tuning , special


Top