Sport

pubblicato il 21 luglio 2011

Come sarebbe la MotoGP senza elettronica?

Un video di Laguna Seca 1985 ci riporta a una spettacolare 500GP

Come sarebbe la MotoGP senza elettronica?

Laguna Seca una delle piste più evocative di sempre nel Circus del Motomondiale, si prepara ad accogliere i piloti della MotoGP per la tappa Californiana della Stagione 2011.
Laguna Seca è sempre stata una delle tappe più attese del Mondiale, un tempo perché era l’unica occasione per gli statunitensi per vedere in azione dal vivo i propri piloti, in quei tempi in cui la "scuola americana" dettava legge, oggi perché la popolarità della MotoGP negli USA è in crescita.
A noi appassionati, però, piace questa pista per il suo movimentato tracciato fatto di saliscendi che culminano nel famigerato "cavatappi", che è sempre stato teatro di sorpassi incredibili sia nelle gare a due che a quattro ruote.

L’occasione per riparlare di Laguna Seca ci arriva dall’amico Jensen Beeler di Asphalt & Rubber, che ci segnala questo fantastico video datato luglio 1985 che vede impegnati in una gara di 500GP una ridda di campionissimi capeggiata da Kenny Roberts (Yamaha n°2), Randy Mamola (Honda n°5), inseguiti da Mike Baldwin (Honda n°1) e Doug Chandler.

Alzi la mano chi è riuscito a raggiungere i due minuti di visione senza saltare sulla sedia nel vedere i due di testa che ingaggiano un duello continuo ad ogni curva fatto di staccate assassine e uscite di curva costantemente in impennata.
La domanda che ci facciamo ora è: quanto sarebbe bella la MotoGP di oggi se non ci fosse l’elettronica? Pensate quanto sarebbero divertenti le gare se vedessimo di nuovo i piloti superarsi in monoruota e dover fare attenzione a centro curva nell’aprire il gas.
Non vogliamo certamente fare quelli che sono contro l’evoluzione, perché siamo assolutamente certi che la tecnologia sviluppata nelle gare sia necessaria per la sicurezza sulle strade di tutti i giorni, ma la MotoGP di oggi è davvero troppo soporifera…

Oltre a ciò ci viene in mente l’esempio della Formula1. "Di là" gli organizzatori hanno ridotto drasticamente gli ausili elettronici e hanno messo al bando i Traction Control e il risultato è stato un graduale ritorno dei sorpassi e con essi della spettacolarità delle gare.
Detto ciò, non ci sembra che nella produzione automobilistica di serie si sia smesso di costruire auto con l’ESP o si sia arrestato lo sviluppo tecnologico, quindi siamo portati a pensare che forse in MotoGP se ci fosse un po’ di elettronica in meno, lo spettacolo ne guadagnerebbe davvero molto.

Un’altra piccola nota prima di chiudere… Ricordate il famosissimo sorpasso al cavatappi di Rossi su Stoner del 2008? Se non lo ricordate vi mostriamo anche quello, aggiungendo che se Valentino quella volta rimase in piedi non deve ringraziare solo il controllo di trazione, ma anche la pista di Laguna Seca che nel corso degli anni ha rifatto i cordoli… Guardate il video del 1985 e capirete a cosa facciamo riferimento…

Kenny Roberts VS Randy Mamola Battle Heat1

Kenny Roberts VS Randy Mamola Battle Heat1

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , motogp , curiosità , gare , autodromi , piloti , personaggi famosi , editoriale


Top