Sport

pubblicato il 20 luglio 2011

TTXGP 2011 Laguna Seca: la guerra dei mondi

CRP e Münch a Laguna per affrontare Brammo, Mission Motors e Moto CZYSZ

TTXGP 2011 Laguna Seca: la guerra dei mondi
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • TTXGP Laguna Seca - Preview - anteprima 1
  • TTXGP Laguna Seca - Preview - anteprima 2
  • TTXGP Laguna Seca - Preview - anteprima 3
  • TTXGP Laguna Seca - Preview - anteprima 4
  • TTXGP Laguna Seca - Preview - anteprima 5
  • TTXGP Laguna Seca - Preview - anteprima 6

Il prossimo weekend al Mazda Raceway di Laguna Seca non sarà solo teatro della decima gara della stagione 2011 per la MotoGP, ma vedrà schierarsi in griglia anche i piloti del TTXGP lo speciale campionato dedicato alle moto elettriche.
La gara di Laguna, inoltre, sarà importantissima perché per la prima volta si fronteggeranno in pista i piloti del TTXGP North America con quelli del TTXGP Euro.
L’importanza che le competizioni per moto elettriche stanno raggiungendo è testimoniata dal fatto che i top team europei stanno volando in America per sfidare le più forti squadre statunitensi.
Sarà quindi un’occasione importante per le due moto attualmente in testa al Fim e-Power, la eCRP 1.4 e la Münch TTE 1.2, per confrontare le proprie prestazioni con le titolate Brammo Empulse RR e Mission Motors R.

I due europei più agguerriti saranno ovviamente Mathias Himmelmann e il nostro Alessandro Brannetti, che dovranno vedersela con Steve Rapp e Steve Atlas, che dalla loro avranno sicuramente il vantaggio di conoscere già il tracciato, ma siamo sicuri che i "nostri" sapranno farsi valere.

Alessandro Brannetti ha dichiarato: "Quando nel 2010 mi hanno chiesto diventare il pilota ufficiale della eCRP, non avrei mai pensato di poter arrivare a competere persino in America, con i miei colleghi del MotoGP. E’ vero che sono due gare completamente diverse, ma essere protagonista insieme al team CRP Racing a Laguna Seca ed essere l’unico team italiano in pista, non può che rendermi molto orgoglioso. Faremo del nostro meglio per salire sul podio".

Il suo rivale, Mathias Himmelmann, invece, appare preoccupato per le prestazioni delle moto americane: "A Laguna Seca incontreremo mezzi come la Moto CZYSZ, la Brammo e la Mission Motors. Il nuovo record di 1:43.7, siglato lo scorso 26 giugno dalla Mission R a Laguna ha dimostrato che le moto elettriche americane sono ad un livello superiore rispetto alle europee. Ora non saprei dire come saremo messi a Laguna Seca, ma sono davvero ansioso di essere lì e di verificarlo sul campo!"

La CRP, inoltre, ha deciso di puntare per la gara di Laguna Seca anche su un secondo pilota, scegliendo un "local" che conosca già le piste americane… anzi, il Team Italiano è andato oltre, scegliendo come secondo pilota della eCRP una graziosa ragazza a stelle e striscie, Shelina Moreda, una affascinante californiana che dalla sua ha già un ottimo palmares nella Supersport AMA.
Questo il suo commento: "Sono felice di poter partecipare a questa gara, non vedo l’ora di poter salire sulla eCRP 1.4 e di scendere in pista a Laguna Seca. Si tratta di un’emozione duplice per me, è la prima volta che guiderò una moto elettrica da corsa e ed è la prima volta che mi viene offerto da FIM un palcoscenico così importante come la vetrina di un weekend di gara proprio in occasione del MotoGP".

La gara si terrà domenica 24 luglio alle 11.25, orario che di solito è dedicato alla 125 GP che a Laguna Seca non ci sarà.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , motogp , curiosità , gare , tecnologia , autodromi , emissioni zero , moto elettriche , ttxgp


Top