Attualità e Mercato

pubblicato il 22 luglio 2011

Esodo Estate 2011: i week-end pericolosi

Bollino rosso per il prossimo fine settimana. Più controlli sulle strade

Esodo Estate 2011: i week-end pericolosi

E come ogni anno, arrivano le vacanze estive, e come da prassi, è previsto l’esodo con relativo supertraffico. I week-end di fuoco previsti, anche per il caldo, interessano le giornate del 30 luglio, (il prossimo sabato) e sabato 6 agosto.
Per il prossimo fine settimana il traffico sarà intenso, ma non dovrebbero esserci particolari disagi.
Lo scorso week-end è stato classificato come "Bollino rosso", e Autostrade per l’Italia ha dichiarato che si sono creati rallentamenti e code nei "soliti" punti: in uscita da Milano in direzione Trieste, nello snodo di Bologna, da Milano verso Ancona, ed infine da Torino verso la Liguria.

BOLLINO NERO
Ed eccoci al momento clou per quanto riguarda il traffico. I giorni classificati come "Bollino nero" saranno il 30 luglio e il 6 agosto. A prevedere questo è "Viabilità Italia", il centro di coordinamento nazionale del Ministero dell’Interno. Secondo questo ente i percorsi più trafficati interesseranno la già citata Liguria, il Friuli Venezia Giulia, il Veneto, il Trentino Alto Adige, l’Emilia Romagna, il Lazio, la Campania, la Basilicata, e naturalmente i punti cruciali per il turismo balneare al sud: Calabria, Puglia e Sicilia.

Chiaramente sono stati effettuati dei lavori di ampliamento delle strade, come la barriera Trieste-Lisert (A4), quella di Rosignano (A12) e lungo la riviera toscana della SS1, l’Aurelia per capirci.
Nel piano dell’Ente governativo, ci sono poi degli itinerari alternativi alle autostrade, disponibili nel caso in cui le autostrade collassino.

PIU’ CONTROLLI
Non mancheranno poi, più controlli dalle parte delle Forze dell’Ordine, sia per ispezionare il traffico lungo la rete autostradale, che nelle aree di sosta. Inoltre, sono state rinforzate diversi altri Corpi, quali i Vigili del Fuoco e i volontari della Protezione Civile. Non manca poi, il supporto di Anas e relative Concessionarie Autostradali.
Di sicuro i controlli di velocità e la distanza di sicurezza saranno i reati più controllati dalle Forze dell’Ordine.

VALGONO I SOLITI CONSIGLI
I consigli sono sempre i medesimi, non differenti da quando ci si mette in viaggio. Il motoveicolo deve essere a posto ed in ordine, con i pneumatici dotati di sufficiente battistrada naturalmente, dato che con le temperature alte tendono a consumarsi di più. Inoltre, si viaggia chiaramente più carichi (borse laterali, zaini, etc…) e magari con il passeggero, ulteriori fattori che costringono le gomme ad un lavoro superiore.
Lo stesso vale per la manutenzione ordinaria, quella prevista dal tagliando, come l’olio motore, la trasmissione finale in buone condizioni (portarsi una bomboletta di grasso spray e lubrificare la catena ogni 500 Km circa) e naturalmente il controllo dell’usura delle pasticche dei freni ed il funzionamento di tutti gli apparati visivi (indicatori di direzione, fanali, luci targa…).

Si consiglia un abbigliamento adatto, in commercio esistono giubbini estivi, quelli traforati per capirsi, che garantiscono una discreta protezione ed allo stesso tempo permettono all’aria di raggiungere il corpo. A questi si possono accostare pantaloni, guanti e stivali, anch’essi traforati per aiutare l’approvvigionamento di aria al corpo del pilota.
Va da sé che è meglio viaggiare in orari non caldi, come la mattina presto ed il tardo pomeriggio.
Un consiglio importante è quello di fermarsi sempre presso le aree di sosta o negli autogrill, quando ci si sente stanchi. Evitare di mangiare troppo pensante, ed è importantissimo bere molto per non disidratarsi. Vietato l’alcool, anche una semplice birra piccola vi farà sudare il doppio!

Spesso si sottovalutano gli equipaggiamenti tecnici. Nel caso del periodo estivo, "il miglior amico del motociclista" può rivelarsi il Camel-Back. Questo non è altro che un piccolo zaino (solitamente è usato dai piloti in gara, soprattutto per le competizioni di durata quali le gare nel deserto) dotato di una borraccia morbida che va riempita con liquidi. Da questa parte una cannuccia provvista di valvola che arriva vicino alla bocca; "mordendo" la parte finale, il liquido esce. Questo accessorio, permette di mantenervi idratati e di dilatare le pause. I medici sportivi parlano di uno o due sorsi d’acqua ogni 15/20 minuti.

INFORMAZIONI UTILI
A disposizione degli utenti della strada c'è il Numero Verde Anas 800-290-092 dedicato h/24 specificamente alla A3 Salerno-Reggio Calabria, sia il numero unico Pronto Anas 841.148 per ricevere informazioni sullo stato della viabilità, previsioni di traffico e meteo, consigli sulle partenze, divieti per i transiti eccezionali e i mezzi pesanti, e per qualunque richiesta di soccorso o segnalazione.
Per le informazioni su tutta la rete stradale e autostradale, a parte i numeri dedicati di ogni singolo gestore, è a disposizione il Numero Verde 1518, del CCISS "Viaggiare informati". L’Aci mette a disposizione il numero verde 803.116 per ottenere informazioni sulle condizioni della viabilità, sui percorsi alternativi, sulle località turistiche e sul meteo. Allo stesso numero è possibile richiedere l’assistenza su strada. Autostrade per l'Italia ha potenziato il Call Center viabilità all'840.04.2121, con scatto unico alla risposta. Sul web sono disponibili i servizi online su www.stradeanas.it, www.autostrade.it e www.poliziadistato.it, mentre i bollettini via radio sono trasmessi regolarmente da Isoradio (FM 103.3).

Per i fortunati che andranno in ferie questo week-end, OmniMoto.it vi augura buon viaggio, e vi invita a tenerci d’occhio, perché continueremo ad aggiornare il sito… anche durante le ferie!

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Attualità e Mercato , strada , varie , turismo , sicurezza , editoriale , viaggi


Top