Sport

pubblicato il 18 luglio 2011

Red Bull X-Fighters 2011, Madrid: Dany Torres vince in casa

Lo spagnolo mette in bacheca un altro trofeo a Plaza de Toros

Red Bull X-Fighters 2011, Madrid: Dany Torres vince in casa
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Red Bull X Fighters 2011 - Madrid - anteprima 1
  • Red Bull X Fighters 2011 - Madrid - anteprima 2
  • Red Bull X Fighters 2011 - Madrid - anteprima 3
  • Red Bull X Fighters 2011 - Madrid - anteprima 4
  • Red Bull X Fighters 2011 - Madrid - anteprima 5
  • Red Bull X Fighters 2011 - Madrid - anteprima 6

Ben 25.000 i fan accorsi da tutta la Spagna per ammirare il Red Bull X-Fighters 2011 di Madrid. Il pubblico tra l’altro, non poteva chiedere di meglio visto che ha vinto il pilota di casa, Dany Torres.
Nella Plaza de Toros de las Ventas la finale è stata tra Torres appunto, e l’australiano Blake Williams, che però si è piegato alla bravura del rivale.
Dany ha infatti ottenuto ben cinque punti contro lo zero del rivale, questo il risultato espresso dalla giuria. "E’ il giorno più bello della mia vita", ha commentato il ventiquattrenne che ha ottenuto la sua seconda vittoria nella Plaza, trionfo tra l’altro, avvenuto nel decimo anniversario del Red Bull X-Fighters di Madrid.

Nella più grande arena di Spagna (62 metri di diametro), i freestyler hanno saltato fino a 32 metri per un’altezza di 15 metri, questo grazie ad una montagna di terra giusto al centro dell’anfiteatro.
Si sono visti i trick più tecnici e pericolosi naturalmente, dal backflip, fino alle rotazioni di 360 gradi e gli atterraggi senza mani sul manubrio.
Il francese Davide Rinaldo ed il cileno Javier Villegas, si sono fatti prendere un po’ troppo la mano e si sono spinti un po’ troppo oltre i loro limiti, cosa che ha portato entrambi a concludere le loro esibizioni con spettacolari cadute (nessun danno fisico ai piloti fortunatamente).

"Devi spingerti fino ai confini delle leggi della fisica per riuscire a fare questi salti", ha detto il secondo classificato, l’australiano Blake Williams.
A comandare la classifica, il norvegese Andre Villa, che ha attualmente soli cinque punti di vantaggio sul pilota americano Nate Adams, rider che ha dovuto rinunciare all’evento di Madrid a causa di un infortunio.
Villa ha purtroppo buttato via un’ottima occasione per andare ad incrementare il suo vantaggio nella classifica, visto che nei quarti di finale non ha certo spiccato.
Il vincitore dell’evento, Dany Torres, ha così messo in tasca 100 punti, e con questo secondo trionfo di stagione sale al terzo posto in classifica con 245 punti.

Il prossimo appuntamento, il 34esimo dal debutto di Valencia nel 2001, si terrà tra poco meno di un mese in Polonia, a Poznan, penultima gara del mondiale motocross freesyle. L’ultimo incontro, invece, avverrà nella terra di Robbie Maddison, l’Australia, più precisamente il 17 settembre a Sidney.

RISULTATI DI MADRID
1. Dany Torres (ESP),
2. Blake Williams (AUS),
3. Josh Sheehan (AUS),
4. Maikel Melero (ESP),
5. Andre Villa (NOR),
6. Adam Jones (USA),
7. Javier Villegas (CHI),
8. Robbie Maddison (AUS),
9. Alastair Sayer (BOT),
10. Davide Rinaldo (FRA),
11. Nick Franklin (NZL),
12. Eigo Sato (JPN)

CLASSIFICA GENERALE (dopo 4 di 6 eventi):
1. Villa (NOR/270 punti),
2. Adams (USA/265),
3. Torres (ESP/245),
4. Williams (AUS/215),
5. Robbie Maddison (AUS),
6. Josh Sheehan (AUS/130)

Red Bull X-Fighters World Tour 2011: Madrid, vince Torres

Red Bull X-Fighters World Tour 2011: Madrid, vince Torres

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , cross , gare , fuoristrada , red bull , freestyle


Top