Sport

pubblicato il 15 luglio 2011

MotoGP 2011: week-end al Sachsenring

Orari ed i "numeri" da sapere sulla prossima gara

MotoGP 2011: week-end al Sachsenring

Questo week-end la MotoGP è al Sachsenring, dove si tiene il GP della Germania. Nella giornata di sabato, come sempre, si terranno le qualifiche ufficiali, che avranno inizio alle 13:55 e termineranno un’ora dopo, mentre domenica, la gara vedrà l’inizio alle ore 14:00.

Ieri si è tenuta poi la conferenza stampa di questo nono round, e ad aprire questa ci ha pensato Casey Stoner, che ha spiegato quanto sia importante la ricerca del corretto set-up della moto per affrontare questo circuito particolarmente tecnico: "Il Sachsenring è molto stretto e tecnico, e nella prima metà della pista è fondamentale seguire bene le linee per assicurarsi che la moto affronti le curve con il gas aperto" ha dichiarato Stoner, salito sul podio tedesco nel 2010. "La parte finale invece è veloce e scorrevole, ma questo non significa che sia più facile da gestire, anzi. Sarà importante trovare il miglior set-up nel minor tempo possibile".
Stoner spera inoltre che i test ufficiali del Mugello possano rivelarsi utili nel weekend di gara. Ha poi aggiunto: "Durante i test del Mugello ci siamo concentrati sugli ammortizzatori che non abbiamo più avuto modo di provare da Sepang, e su un altro paio di aspetti, fra cui il nuovo forcellone: speriamo di poter ricavare qualche vantaggio da queste novità".

Seduto accanto all’australiano c'era il suo avversario più vicino nella classifica generale, Jorge Lorenzo, forte dell'enorme carica conseguita alla vittoria dell'appuntamento italiano. "La vittoria al Mugello ci ha dato fiducia e ora siamo concentrati e determinati a vincere più gare possibili" ha affermato l'attuale Campione del Mondo. "Ora siamo consapevoli di poter lottare per la vittoria in ognuna delle prossime prove".
Lorenzo, ancora a secco di vittorie al Sachsenring, ha continuato: "Non ho mai vinto qui, quindi sarebbe davvero bello poter rompere questo tabù. Sappiamo che sarà dura, ma sono eccitato all'idea di salire in sella alla moto. Mi piace questa pista, cambia molto da settore a settore ed è molto tecnica".

Valentino Rossi, ancora alla ricerca del set-up ideale per la sua Ducati, la scorsa stagione ha fatto ritorno sulla scena mondiale proprio su questo tracciato, dopo l'infortunio alla gamba del Mugello: "L'anno scorso è stato molto emozionante tornare in moto dopo l'incidente. Siamo stati veloci e competitivi, e spero sarà lo stesso quest'anno. Questo non è un momento buono per noi, e dobbiamo continuare a lavorare per essere più vicini alle zone alte. Il Sachsenring è strano, molto tecnico, ma mi piace, ho disputato buone gare qui in passato".
Rossi ha inoltre aggiunto: "Sfortunatamente nelle due settimane passate abbiamo dovuto vedercela anche con il tempo. Ad Assen, soprattutto, ma anche al Mugello non siamo stati in grado di lavorare abbastanza sulla moto a causa delle pessime condizioni meteo. Sembra che alcuni problemi siano stati risolti ma non tutti: siamo sulla buona strada ma dobbiamo cercare di aver sotto controllo ogni aspetto se vogliamo migliorare le prestazioni" .

Dani Pedrosa (Repsol Honda), tornato in buona forma fisica dopo il rientro del Mugello, ha dichiarato: "Ho approfittato di queste due settimane di riposo e ora mi sento decisamente meglio. Non è esattamente come prima della caduta, ma sto migliorando giorno dopo giorno".
Pedrosa, vincitore della gara della scorsa stagione, ha poi aggiunto: "È un circuito sul quale ho fatto bene in passato. L'anno scorso ho concluso un’ottima prova, nonostante la ripartenza. Non vedo l'ora di scendere in pista: per domenica le previsioni parlano di pioggia ma speriamo di poter disputare comunque una buona gara e di riuscire a mantenere il giusto passo. Il circuito è costituito principalmente da curve a sinistra, il che dovrebbe essere d’aiuto per la mia spalla".

Rientrato dall'incidente dopo aver perso le ultime due gare seguite alla caduta di Assen, Loris Capiorossi (Pramac Racing) ha dichiarato: "Le mie condizioni migliorano ogni giorno che passa, ma sono comunque trascorsi solo 20 giorni dall'infortunio di Assen. La clavicola non è guarita del tutto e userò le libere di domani per valutare la mia forma".
Ha poi concluso: "Fare lo spettatore da casa non fa per me: questo è il motivo per cui sono qui. Valuterò il mio potenziale e le mie condizioni e sono convinto di poter affrontare la gara questo weekend".

I "NUMERI" DEL SACHSENRING
Vediamo ora insieme i "numeri" del GP di Germania, per scoprire il Curriculum Vitae della classe regina.

50 anni fa - Il primo GP della Germania dell'est si disputò al Sachsenring nel 1961. Il circuito originale utilizzato per questo evento era lungo 8.73km.
50 - Con il terzo posto del Mugello, Casey Stoner è salito sul podio per la 50esima volta nella classe regina. Solo due piloti australiani hanno fatto meglio: Doohan - 95, Gardner - 52.
45 anni fa - La domenica della gara del Sachsenring coinciderà esattamente con la vittoria in 500 di Frantisek Stastny nel GP della Germania dell'est del 1966, 45 anni fa. Quella fu l'unica vittoria in 500 di un pilota ceco.
30 - Anthony West festeggerà i suoi 30 anni nel giorno della gara ufficiale al Sachsenring.
21 - Johann Zarco compirà 21 anni nel giorno di qualifiche del GP tedesco.
14 - La prima visita al 'nuovo' circuito del Sachsenring è stata nel 1998 e da allora ogni anno si è tenuto un GP: quello di questo fine settimana sarà il 14º consecutivo.
12 - Il circuito originale del Sachsenring ha ospitato un evento GP per dodici anni consecutivi dal 1961 al 1972, dopo i quali il tracciato venne considerato troppo pericoloso per questo tipo di competizioni.
5 - Valentino Rossi è il pilota che vanta il maggior numero di vittorie sul 'nuovo' circuito del Sachsenring con 5 vittorie (1 in 250, 4 in MotoGP), ed è seguito da Dani Pedrosa a quota quattro (2 in 250, 2 in MotoGP).
5 - Dall'introduzione delle quattro tempi nel 2002, Honda è stata la squadra che ha collezionato il maggior numero di successi al Sachsenring con 5 vittorie, seguita da Yamaha con 3 e Ducati con un singolo trionfo nel 2008.

3.508 km - Il nuovo circuito del Sachsenring è stata inaugurato nel 1998 ed era lungo inizialmente solo 3.508 km, con una piccola sezione del tracciato appartenente al vecchio tracciato. Con le successive modifiche apportate nel 2001 e nel 2003 la lunghezza è ora di 3.671 km.
4 - Dal 1998, anno in cui gli eventi GP hanno ripreso a svolgersi al Sachsenring, ci sono state quattro conclusioni sul podio per i piloti di origine tedesca: Ralf Waldmann chiuse 3º la gara 250 del 1999, stesso risultato per Steve Jenkner nella gara 125 del 2002, Stefan Bradl terminò in seconda posizione la gara 125 del 2008 e Sandro Cortese arrivò terzo nella gara 125 della passata stagione.
3 - La gara MotoGP di Germania ha visto salire sul gradino più alto del podio tre vincitori diversi negli ultimi tre anni, in sella a moto di tre differenti team: 2008 - Stoner (Ducati), 2009 - Rossi (Yamaha), 2010 - Pedrosa (Honda).
2 - Sono due i piloti tedeschi ad aver vinto sul vecchio circuito del Sachsenring: Ernst Degner (MZ) vinse la gara 125 del 1961, mentre Dieter Braun quella 250 del 1971 in sella ad una Yamaha.
0 - Nessuno dei piloti della classe cadetta che parteciperanno alla gara del Sachsenring di questo fine settimana ha mai vinto un GP di Germania.

Autore: Redazione

Tag: Sport , motogp , pista , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top