Attualità e Mercato

pubblicato il 7 luglio 2011

Rca, assicurazione moto: futuro incerto

Dalle relazione Ania emergono dati preoccupanti. Rincari in vista?

Rca, assicurazione moto: futuro incerto

L’Ania (la confindustria delle Assicurazioni) ha appena presentato i dati del 2010; sentite cosa si dice a proposito dell’indennizzo diretto: "Il settore dei motoveicoli, e in particolare quello dei motocicli, rimane caratterizzato da una velocità di liquidazione notevolmente inferiore rispetto alle altre tipologie di veicoli". Che tradotto può voler dire: le moto sono più difficili da gestire rispetto alle auto. "Tale differenza - dice l’Ania - è dovuta al fatto che per tali mezzi è molto elevata l’incidenza, rispetto al totale, dei sinistri che presentano lesioni alla persona".
Secondo punto a svantaggio dei motociclisti: cadono, si fanno male, sono più esposti a ferite rispetto agli automobilisti. E ancora, l’Ania: "Quindi nel caso di sinistri rientranti in CARD (che grosso modo è l’indennizzo diretto), ovvero danni subiti dagli assicurati che utilizzano le due ruote, occorrerà più tempo nella definizione e nella liquidazione del risarcimento rispetto agli altri settori".

"Inoltre, essendo il conducente e il trasportato più esposti, il danno subito molte volte è di grave entità e quindi viene risarcito secondo il sistema tradizionale di responsabilità civile (NO-CARD), limitando anche per questa tipologia di sinistri la velocità di liquidazione". I motociclisti rappresentano quindi una "complicazione", tale da rallentare le procedure e, non per niente, il forfait (la somma che un’Assicurazione dà all’altra in camera di compensazione nell’indennizzo diretto: una triangolazione complicatissima) per ciclomotori e motocicli è nel 2011 pari a 3.741 euro, mentre quello per gli altri veicoli a 1.883 euro.

Infatti, dice l’Ania, il costo medio dei sinistri CARD nel 2010 è aumentato (+4,4%) dal momento che sono rientrati in procedura più sinistri del settore dei motoveicoli che normalmente hanno un valore medio più elevato dovuto alla più alta incidenza dei danni a persona di questa tipologia di veicoli".

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , incidenti , assicurazione


Top