Eventi

pubblicato il 21 giugno 2011

20.000 Pieghe 2011

Si scaldano i motori!

20.000 Pieghe 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • 20.000 pieghe 2010 - Seconda edizione - anteprima 1
  • 20.000 pieghe 2010 - Seconda edizione - anteprima 2
  • 20.000 pieghe 2010 - Seconda edizione - anteprima 3
  • 20.000 pieghe 2010 - Seconda edizione - anteprima 4
  • 20.000 pieghe 2010 - Seconda edizione - anteprima 5
  • 20.000 pieghe 2010 - Seconda edizione - anteprima 6

Saranno ben 140 le moto iscritte all’edizione 2011 della 20.000 Pieghe, un raid stradale valido per il Campionato Italiano Gran Fondo e patrocinato dalla FMI. Il numero dei mezzi iscritti è il triplo rispetto al 2009, e a questi vanno aggiunti i mezzi riservati allo staff, e quattro delegati della Federazione Motociclistica Italiana, tra Commissari, Direttore di Gara e Marshal. Naturalmente non mancheranno quattro medici, anch’essi in moto, e l’assistenza, composta da furgoni, auto e camion per l’assistenza pneumatici a fine tappa.
UN RAID 99,9% ITALIANO
Nel 2009, la prima edizione, si è partiti da San Remo per arrivare a San Marino, mentre nel 2010 si è deciso di invertire il percorso, partendo da San Marino per poi giungere ad Alassio.
Per quest’anno si inizierà il 13 luglio da Casteggio, in provincia di Pavia, per arrivare al Sestriere, passando per la Lombardia, l’Emilia Romagna, la Liguria ed il Piemonte. Lo 0,1% è rappresentato da uno sconfinamento in Francia, dove si entrerà nella provincia di Briancon.
La decisione di spostarsi più verso le Alpi è stata presa perché l’edizione 2011 della 20.000 Pieghe quest’anno sarà gemellata con una manifestazione automobilistica della Cesana – Sestriere, una rievocazione di un rally storico.
Il Raid si compone di tre giorni pieni, per un chilometraggio di oltre 1.200 Km, suddivisi in diversi scenari, composti da passi di montagna e statali, tutto a stretto contatto con la natura e con… il cibo!
In palio, il titolo di Magnifico Piegatore 2011, più diversi premi e riconoscimenti per i migliori per Classe, o per Squadra. Inoltre, quest’anno, sarà presente anche una squadra Ufficiale Ducati (in rappresentanza dei D.O.C.), guidata da Marco Rimondi.
La media imposta è quella dei 35 Km/h, con tanto di controlli timbro e controlli orari, e al giorno dell’arrivo i partecipanti riceveranno un road-book, in modo da poter visualizzare il percorso che non dovrà toccare autostrade, superstrade e strada ad alto scorrimento.

Essendo la 20.000 Pieghe una manifestazione anche di carattere turistico, gli organizzatori hanno pensato di collaborare con le pro loco locali, e di realizzare degustazioni di cibo locale, e di visitare dei luoghi di interesse storico.
Non si morirà certo di fame, perché saranno presenti numerosi presidi slow food lungo il cammino al momento dei controlli timbro.
Per finire, i partecipanti saranno sottoposti ad una serie di domande che troveranno all’interno del road-book, stile caccia al tesoro, ideate per concentrare l’attenzione anche sulle bellezze locali offerte dal nostro meraviglioso Paese.

Il programma naturalmente è fittissimo, e i partecipanti dovranno resistere alla fatica ed alla regolarità del viaggio. Caratteristica fondamentale dell’evento poi, conoscere persone nuove e fare amicizia.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Eventi , raduni , varie , turismo , viaggi


Top