Sport

pubblicato il 20 giugno 2011

MotoGP 2011: la Ducati GP11.1 ad Assen per Rossi!

Adattare la ciclistica 2012 alla 800? Sì, si può. Meglio se poi si aggiunge il cambio DST Seamless!

MotoGP 2011: la Ducati GP11.1 ad Assen per Rossi!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati GP12 - Test Mugello - anteprima 1
  • Ducati GP12 - Test Mugello - anteprima 2
  • Ducati GP12 - Test Mugello - anteprima 3
  • Ducati GP12 - Test Mugello - anteprima 4
  • Ducati GP12 - Test Mugello - anteprima 5
  • Ducati GP12 - Test Mugello - anteprima 6

La Ducati fa moto da strada, ma questa volta ha portato tutti… fuoristrada!
Il 99,9% periodico delle persone pensava che i test effettuati con la Desmosedici GP12 fossero solo per cercare di archiviare una stagione, quella attualmente in corso, che proprio così bene non va. Negli ultimi test svoltisi presso l’autodromo toscano, quello del Mugello, il Dottore l’aveva detto. La ciclistica era quella giusta, ma sembrava fosse per la versione 2012. A Borgo Panigale devono averne passate di notte insonni, e hanno pensato addirittura di utilizzare la ciclistica della GP12 in un futuro imminente, talmente vicino che ad Assen, al GP di Olanda, Valentino Rossi l’avrà sotto al fondoschiena con l’attuale motore da 800 cc!

Si chiamerà GP11.1, e ulteriore novità, utilizzerà un cambio completamente nuovo, denominato "DST - Ducati Seamless Transmission", frutto di una progettazione iniziata circa un anno fa.
Ed il povero
Nicky Hayden? "Kentucky Kid", che oramai più che Kid… è Man, ha già utilizzato quattro motori, e in Olanda utilizzerà sempre la GP11, ma con la versione avanzata del telaio con rigidezze modificate rispetto a quella dei test dell’Estoril. Per portare in pista la GP11.1 dovrà attendere Laguna Seca.

Valentino è più che entusiasta: "Assen è una delle mie piste, una di quelle che mi piacciono di più e dove ho fatto delle belle gare, in tutte le classi. Cercheremo di fare tesoro del buon feeling e dell’esperienza su questo tracciato visto che giovedì mattina debutteremo con degli aggiornamenti della moto molto promettenti, ma piuttosto "giovani". Filippo (Preziosi), i ragazzi in Ducati, il Test Team, hanno fatto un gran lavoro, che ci ha permesso di arrivare ad un’altra tappa dello sviluppo della nostra moto. – e ha continuato – Dopo Estoril non abbiamo avuto la possibilità di provare ancora la 800 quindi lo faremo nei fine settimana di gara con la consapevolezza che dovremo fare, in pochissimo tempo, un doppio lavoro pensando sia alla ricerca delle regolazioni di base per le novità tecniche, sia alla messa a punto generale per la gara di sabato. Dobbiamo essere bravi in pista a utilizzare al meglio il lavoro fatto a casa. Sarà dura, sappiamo che può volerci un po’ per arrivare a sfruttare il potenziale di tutto il pacchetto ma siamo contenti e motivati dal lavoro che stiamo facendo".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , motogp , pista , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top