Sport

pubblicato il 17 giugno 2011

Troy Bayliss prova la Ducati 1200 2012

Il campione ha provato sia la versione Stock che la SBK al Mugello

Troy Bayliss prova la Ducati 1200 2012

La tre giorni di test Ducati al Mugello non ha visto impegnate solo le Desmosedici di MotoGp, con Nicky Hayden lunedì e con Valentino Rossi martedì.
In contemporanea era al lavoro anche la squadra che si sta occupando dello sviluppo della nuova moto da 1200 cc con cui la Casa di Borgo Panigale affronterà il Mondiale Superbike 2012.

Come già si era capito dalle dichiarazioni che Bayliss aveva fatto circolare in passato, gli uomini della Rossa a due ruote si sono affidati ad un pilota di grande esperienza come Troy Bayliss, che ha avuto modo di saggiare sia la versione Superbike che quella Superstock della nuova creatura.

Nell'arco dei tre giorni l'ex pluricampione del mondo ha messo insieme oltre un centinaio di giri in sella alla versione Sbk (si parla di quasi 700 km), promuovendo questo primo step evolutivo, ma dando anche tante informazioni preziose ai tecnici capitanati da Ernesto Marinelli. Con tutto il rispetto per Danilo Petrucci, che era stato utilizzato nella prima uscita, è chiaro che i dati raccolti da Bayliss possono avere tutto un altro peso. Nulla è stato dichiarato in merito ai tempi spuntati da Troy al Mugello,

Il prossimo passo ora prevede il debutto di Carlos Checa, che probabilmente avverrà ad estate inoltrata, dopo la gara di Silverstone. Un test importante perchè dovrà anche servire a dare un ulteriore stimolo al pilota spagnolo per non appendere il casco al chiodo a fine stagione, viste le dichiarazioni che ha reso oggi in un’intervista alla Gazzetta dello Sport: "La Ducati farà debuttare una moto completamente nuova e a me piace sviluppare nuovi progetti, però non ho ancora deciso se andare avanti o ritirarmi. Sto vivendo il momento più bello, vorrei non finisse mai. L'ipotesi di lasciare al top però è affascinante - ha detto Checa.
D'altro canto però lo alletta anche l'idea di portare avanti lo sviluppo della nuova Ducati: "Ho visto il progetto e ricevo informazioni continue, anche se la mia 1198R in questo momento ha una ciclistica così perfetta che sarà difficile migliorarla. Se avessi 20 cavalli in più sarebbe la moto ideale".
Nel corso della chiacchierata con la Gazzetta, Checa manda anche un messaggio piuttosto chiaro al rivale Max Biaggi: "L'anno scorso sono arrivato terzo in campionato, vincendo tre gare. Con la moto che ho adesso, Biaggi non avrebbe vinto così facilmente".

Autore: Redazione

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , superbike , gare , autodromi , piloti , personaggi famosi


Top