Sport

pubblicato il 14 giugno 2011

Moto elettriche: Chip Yates si prepara per la Pikes Peak 2011

Provata la Swigz.com sulle 156 curve del Pikes Peak in vista della gara del 26 giugno

Moto elettriche: Chip Yates si prepara per la Pikes Peak 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Chip Yates - Swigz.com Test al Pikes Peak - anteprima 1
  • Chip Yates - Swigz.com Test al Pikes Peak - anteprima 2
  • Chip Yates - Swigz.com Test al Pikes Peak - anteprima 3
  • Chip Yates - Swigz.com Test al Pikes Peak - anteprima 4
  • Chip Yates - Swigz.com Test al Pikes Peak - anteprima 5
  • Chip Yates - Swigz.com Test al Pikes Peak - anteprima 6

I nostri lettori ormai dovrebbero conoscere Chip Yates, il pilota americano che da un paio di stagioni si è messo in testa di gareggiare con una moto elettrica contro quelle a benzina.
Ricorderete sicuramente il servizio di tecnica sulla Swigz.com che pubblicammo nei mesi scorsi, nel quale vi svelammo i segreti della avanzatissima moto elettrica con la quale Yates si confronta con le moto tradizionali.
Durante l’inverno i tecnici della Swigz.com non sono stati certo con le mani in mano e, come già vi avevamo annunciato a suo tempo, hanno lavorato duro per potenziare ulteriormente la moto che è passata da 194 CV a circa 240 CV!.

UN’ELETTRICA AL PIKES PEAK
L’ultima impresa nella quale Chip Yates ha deciso di cimentarsi è la partecipazione alla Pikes Peak 2011, storica gara in salita americana , vinta lo scorso anno da Greg Tracy e la sua Ducati Multistrada 1200.

La scorsa settimana, l’organizzazione della 89esima Pikes Peak International Hill Climb ha indetto un weekend di test di pneumatici in preparazione alla gara che si terrà il prossimo 26 giugno.
Il Team Swigz.com Pro Racing è intervenuto per consentire a Chip di testare le gomme e il setting della moto, ma soprattutto di familiarizzare con le 156 curve della spettacolare salita al monte, che è nota per essere la seconda più antica gara americana, e sicuramente la più spettacolare in assoluto.

Chip ha trovato fin da subito un buon passo, facendo segnare il 7° tempo su 33 partecipanti al test nonostante al sabato abbia fatto una sola sessione di prove, mentre gli altri hanno provato cinque salite.
"Sono davvero felicissimo di come la moto si sia comportata durante il weekend. Questo test ci ha concesso la preziosissima opportunità di conoscere i partecipanti alla gara e iniziare un "dialogo" con la montagna che deve essere basato su rispetto, umiltà e preparazione.
Sono rimasto impressionato non solo dalla maestà di questa montagna alta 14.110 piedi, ma soprattutto dalla professionalità e dal cameratismo delle persone che partecipano alla gara. Non solo siamo stati accolti con grande cortesia da Phil Layton, il direttore di gara e dal suo team, nonostante fossimo dei veri rookies al Pikes Peak, ma pensate che quando al Sabato sono passato con la gomma davanti su una striscia bianca e sono scivolato, si è fermato ad aiutarmi a recuperare la moto da un fosso (considerate che pesa oltre 265 kg) nientemeno che Alexander Smith, pilota ufficiale Ducati.
Come se non bastasse, subito dopo ho ricevuto anche il benvenuto al Pikes Peak dal collega di Alex, proprio quel Greg Tracy che ha nel suo palmares già sei vittorie qui."


Ultimato il weekend di prove, la squadra è rientrata alla base per preparare la moto per la gara che si terrà qui il prossimo 26 giugno.
Una sola considerazione ci spinge a pensare che la partecipazione alla Pikes Peak 2011 possa portare un ottimo risultato alla Swigz.com. La moto elettrica, infatti, eroga 240 cavalli a livello del mare così come agli oltre 4000 metri d’altezza della montagna, laddove le moto a motore termico subiscono giocoforza un calo prestazionale dovuto alla variazione della pressione atmosferica.
Se a ciò aggiungiamo che la gara è di soli 12,4 miglia, nei quali Chip potrà usare tutta la potenza a disposizione senza risparmiare nulla, va da sé che le probabilità di fare un buon risultato sono molte.
Chip questo lo sa bene, e sa anche che il suo punto debole potrebbe essere una caduta, perché con una moto così pesante dovrà per forza sperare sull’aiuto del pubblico in caso di scivolata.

Vi terremo aggiornati, nel frattempo gustatevi il video di Yates che prova al Pikes Peak!

Pikes Peak Testing on 240hp Electric Superbike

Pikes Peak Testing on 240hp Electric Superbike

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , strada , curiosità , anticipazioni , tecnica , personaggi , gare , tecnologia , piloti , moto elettriche , ttxgp


Top