Sport

pubblicato il 12 giugno 2011

WSBK 2011: Misano, Gara2: Checa incontenibile anche nella seconda manche

Biaggi non può fare nulla per fermarlo. Volata per il terzo posto tra Haga e Badovini

WSBK 2011: Misano, Gara2: Checa incontenibile anche nella seconda manche
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 1
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 2
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 3
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 4
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 5
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 6

Carlos Checa è sempre più incontenibile e sempre più solitario in testa alla classifcia del Mondiale Superbike. Dopo essersi imposto in gara 1, a Misano il pilota della Ducati ha concesso il bis anche nella seconda frazione, portando addirittura ad 8 il conteggio dei suoi trionfi in questa stagione.

Neppure l'esposizione della bandiera rossa dopo 10 giri, causata dalla doppia scivolata di Marco Melandri e Leon Camier e arrivata proprio quando stava provando a prendere il largo, è riuscita a turbare il pilota spagnolo. Al restart, quando ad attenderlo c'era una seconda manche da appena 14 giri, ha riabbassato il casco ed è subito andato in fuga insieme a Max Biaggi.

Il campione del mondo in carica le ha provate veramente tutte per contrastarlo, restando davanti per i primi 7 giri del secondo segmento. Poi, con un errore al curva del Tramonto, ha favorito il sorpasso di Checa, che ha potuto prendere anche un leggero margine, gestendolo con grande maestria fino alla bandiera a scacchi.

Alle spalle dei primi due è stata bellissima la battaglia per la terza posizione, che ha avuto per protagonisti Noriyuki Haga ed Ayrton Badovini. A spuntarla in volata è stato il giapponese, che ha purtroppo privato il portacolori della BMW Motorrad Italia del primo podio in carriera nel Mondiale Superbike.

Il pilota italiano comunque si può consolare perchè per la quarta gara consecutiva è il migliore tra quelli in sella ad una S1000RR, visto che Leon Haslam alla fine si è dovuto accontentare del quinto posto, riuscendo comunque a regolare il ritorno di un arrembante Michel Fabrizio, sesto con la sua Suzuki nonostante un polso dolorante a causa della caduta di gara 1.

Da segnalare anche la caduta di Eugene Laverty, solamente 13esimo al traguardo, ma anche il decimo posto di Chris Vermeulen, che finalmente sembra vedere la luce in fondo al tunnel dopo quasi un anno passato a tribolare per un grave infortunio ad un ginocchio.

La classifica del campionato ora sorride decisamente a Checa, che lascia Misano con la bellezza di 72 punti di vantaggio nei confronti di Biaggi ed oltre cento su tutto il resto del gruppo. Un bel gruzzoletto in vista della gara della settimana prossima a Motorland Aragon...

SBK Race 2 - Misano 2011

SBK Race 2 - Misano 2011

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , 1000 , pista , superbike , gare , piloti


Top