Sport

pubblicato il 10 giugno 2011

Tourist Trophy 2011: Michael Rutter vince nella SES TT Zero Race

Nelle elettriche secondo è Miller e terzo Spence

Tourist Trophy 2011: Michael Rutter vince nella SES TT Zero Race
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 1
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 2
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 3
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 4
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 5
  • Tourist Trophy 2011 - SES TT Zero Race - anteprima 6

Chi dice che le moto elettriche vanno piano e non sono divertenti? Al Tourist Trophy 2011 in questi giorni si sono corse diverse gare: Dainese Superbike, Royal London 360 Superstock e Monster Energy Supersport (Gara 1 e Gara 2), ma c’è un’ulteriore competizione che ultimamente sta prendendo sempre più forma, quella delle moto elettriche che, nel caso del TT di Man, si chiama SES TT Zero Race.
Ancora non partecipano molti team, perché sono richiesti investimenti di un certo tipo, visto lo sviluppo di una tecnologia ancora acerba.

Alla SES TT Zero Race hanno preso parte solo otto piloti e all’arrivo se ne sono visti cinque. I rider hanno percorso un giro solo, per ovvie ragioni di autonomia di batteria, ed il vincitore è risultato Michael Rutter che ha corso con una MotoCzysz del team Segway Racing MotoCzysz. Rutter ha completato un giro in 22’43"680, un dato interessante, anche se a sorprendere è la media: 99.604 miglia orarie. E’ la velocità più alta mai raggiunta per una moto del genere al TT, ed è un peccato che non sia riusciti a "sfondare" il muro delle 100 miglia orarie. Michael ha battuto dunque il record precedente, quello del compagno di squadra Mark Miller che è giunto secondo con un ritardo di circa 20 secondi.
Terzo ha chiuso George Spence, del team Ecotricity Kingston, con una moto chiamata Ion Horse 2011, mentre in quarta posizione ha chiuso Allan Brew, e quinto è giunto Yoshinari Matsushita.

Michael ha così commentato nella conferenza stampa post gara: "99,6 miglia all'ora - questa è la storia della mia vita. Ho cercato di prolungare la durata della batteria e di guidare regolare. E' un modo di guidare completamente diverso, ma mi sono davvero divertito. Abbiamo vista la moto per la prima volta solo mercoledì, quindi penso che se avessimo avuto più tempo per il set-up, il muro delle 100 miglia all’ora l’avrei sfondato!".

CLASSIFICA
SES TT Zero Race

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , pista , gare , emissioni zero , moto elettriche , tourist trophy


Top